News > Annuncio, perseveranza e carità

02/04/2017 09:15
Confronto tra il Ministro provinciale e i suoi cinque predecessori


Nel pomeriggio di ieri, sabato 1 aprile, il Ministro provinciale dei Frati Minori dell’Umbria – p. Claudio Durighetto – ha voluto incontrare i frati che negli ultimi quattro decenni lo hanno preceduto nel servizio alla Provincia: p. Giulio Mancini (96 anni di età, Ministro dal 1975 al 1981, e dal 1993 al 1999), p. Giovanni Boccali (89 anni di età, Ministro dal 1981 al 1987), p. Giancarlo Rosati (70 anni di età, Ministro dal 1987 al 1993), p. Massimo Reschiglian (59 anni di età, Ministro dal 1999 al 2008) e p. Bruno Ottavi (63 anni di età, Ministro dal 2008 al 2014).

L’incontro si è svolto presso gli uffici della Curia provinciale annessi al Convento della Porziuncola a Santa Maria degli Angeli. Ad animarlo gli stessi sentimenti che caratterizzarono quello che un paio di anni fa si tenne a Santa Chiara: la gratitudine, nei confronti del Signore, ed il desiderio di crescere nel servizio al Regno anche attraverso la condivisione.

Dopo aver pregato insieme l’Ora Nona, i Ministri emeriti hanno ricevuto in dono da p. Claudio “Stare con Gesù, stare con Pietro”, il libro di recente pubblicato da p. Giulio Michelini che raccoglie le meditazioni da lui proposte al Papa e alla Curia Romana durante gli esercizi spirituali di Quaresima.

Molti i temi trattati, tutti molto importanti per la vita e l’azione della nostra Provincia, e di riflesso per le Chiese locali ed il Popolo di Dio che in esse serviamo. Temi che assumono particolare importanza in vista del Capitolo intermedio che la nostra Provincia si appresta a celebrare a Todi dal 18 al 28 giugno, per poi concludersi a Santa Maria degli Angeli, presso la Domus Pacis, per la conclusiva Assemblea.

Fra gli argomenti più rilevanti si è discusso di vocazioni, dall’annuncio alle diverse tappe di formazione, per confrontarsi poi sulla perseveranza, dove pare necessaria una buona integrazione tra la fede, che si fa obbedienza, ed una risposta matura, che si fa con responsabilità.

Si è discusso di evangelizzazione, sulla quale da sempre la nostra Provincia ha voluto spendere tante energie, senza voler dimenticare la carità, alla quale sempre più Papa Francesco ci richiama e che in fondo rappresenta l’altra faccia dell’annuncio. È stata l’occasione per ricordare che alcune opere sono già in atto, ma anche per prestare l’orecchio alle tante domande che senza sosta continuano ad interpellarci come frati e come Provincia.

Infine qualche momento si è voluto dedicare alle presenza sul territorio, a quelle strutture che hanno registrato qualche danno in seguito agli eventi sismici degli scorsi mesi, alla necessità di evangelizzare la famiglia, ed altro ancora. Il confronto è stato sincero e basato sul reciproco ascolto. Un momento certamente arricchente per tutti i presenti che hanno concluso lodando il Signore con la celebrazione dei Vespri nella piccola cappella della Curia. Al termine p. Claudio si è recato in Infermeria, insieme agli ex Ministri provinciali, per consumare la cena insieme ai fratelli ospiti.







Articoli correlati


25/02/2017  19:00
La perseveranza nelle stagioni della vita
Festa degli Anniversari alla Porziuncola

23/02/2017  07:00
A servizio della persona, con i valori francescani di san Ludovico da Casoria
150 anni di storia dell’Istituto Serafico di Assisi

03/02/2017  09:26
La libertà di coscienza è un dogma irreformabile
Storia di Caritas Pirckheimer

30/01/2017  09:17
L’annuncio vocazionale
Seconda sessione del Master di Pastorale Vocazionale

07/01/2017  09:45
Chiamati ad essere Epifania
Le celebrazioni del 6 gennaio alla Porziuncola

06/01/2017  
EPIFANIA DEL SIGNORE
SOLENNITÀ (bianco)