Cultura e Preghiera > Archivio Letture e Riflessioni

Per conoscere, approfondire ed apprezzare

Questo spazio è pensato per chi è in cerca di qualche momento di distensione attraverso la lettura capace di nutrire lo spirito, o anche per chi desidera destare quella sana inquietudine che spinge a gettare lo sguardo oltre ciò che i soli occhi possono vedere.

Download Abecedario dello spirito
Testimonianze

Testimonianze

Oltre alle tre aree sopra riportate e agli articoli che seguono, suggeriamo altre raccolte di lettura:

  • nella sezione Riflessioni sono raccolte riflessioni o meditazioni inerenti il carisma francescano o la vita secondo il Vangelo, e proposte da alcuni nostri frati;
  • e nella sezione Francescanesimo: riflessioni ed iniziative sul francescanesimo di ieri e di oggi.
IL FASCINO DELLA SEMPLICITÀ
Il fascino della semplicità si trova ovunque in Umbria: nel paesaggio di una natura lussureggiante, nelle città, nei paesini arroccati sulle pendici delle montagne o distese tra pianure e colline.
In questa terra l’arte e la natura comunicano una profonda spiritualità: quella di Francesco, il “poverello” di Assisi ...
FRANCESCO, UN UOMO DIVENTATO PREGHIERA
San Francesco è stato uno straordinario uomo di preghiera.
Se provassimo a sommare i tempi che egli, secondo le biografie, ha passato in ritiro e in preghiera dal 1208 (anno della sua conversione), vedremmo che questa fu la sua principale attività.
Egli sentiva una forte attrazione per una vita pienamente dedita a Dio ...
ENTRA NELLA TUA STANZA E CHIUDI LA PORTA
“Quando preghi entra nella tua stanza e chiusa la porta, prega il Padre tuo...”.
L’isola, la stanza con la porta chiusa, sono figura dell’intimo, dell’interiore, di quel “luogo” che custodisce l’immagine vera della creatura o meglio il segreto della creatura fatta a immagine del Creatore secondo il corpo e a sua similitudine nello spirito.
Francesco accetta, e lo fa per tutta la vita, di fare esodo dalle sue ...
“HO BISOGNO DI TE, DA SOLO NON CE LA FACCIO...”
Proviamo a tracciare un profilo ideale di un uomo lontano da Dio.
Potrebbe identificarsi con il Francesco prima della conversione, come con chiunque di coloro che prima d'essere ritrovati dal Signore, hanno vagato senza meta nel deserto di questo mondo.
Proverò a descrivere lo stato in cui si trova l'anima che ha rotto i suoi legami con ...
DESIDERIO DI DIO
C'è un sentimento importante che possiamo coltivare nei confronti di Dio ed è il desiderio.
Sappiamo che fede, speranza e carità sono i tre modi essenziali con cui ci si rapporta a Dio e si stabilisce con lui una specie di "contatto spirituale".
Ma la bellezza del desiderio consiste nel fatto che esso è il risultato ...
NEL SEGRETO DELLA PREGHIERA
Proviamo ad entrare dentro la preghiera di Gesù, cioè dentro i contenuti della preghiera di Gesù: cosa diceva Gesù quando pregava? I Vangeli ci danno una risposta a questa domanda perché leggendoli si scopre una cosa curiosa: in tutte le preghiere riferite a Gesù, c'è l'invocazione Abbà, eccetto una, il grido sulla croce "Dio mio, Dio mio perché mi hai ...
MADRE TERESA: ALLA SORGENTE DELLA SANTITÀ
Da dove partire per dare inizio all’avventura della santità? La vita di Madre Teresa ci testimonia qual è la “prima pietra” da porre sul cammino di fede. Per nostra consolazione scopriamo che questo atto può intervenire a qualsiasi età della vita. In altre parole, non è mai troppo tardi per cominciare a farsi santi ...
LACRIME DI DOLORE, LACRIME DI GIOIA
Le lacrime. Si può piangere di dolore, ma anche di commozione e di gioia. Le lacrime più belle sono quelle che ci riempiono gli occhi quando, illuminati dallo Spirito Santo, “gustiamo e vediamo quanto è buono il Signore” (Sal 34,9). Quando si è in questo stato di grazia ci si stupisce che il mondo e noi stessi ...
CONVERTITEVI E CREDETE AL VANGELO
Gesù iniziò la sua predicazione dicendo: “Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al Vangelo” (Mc 1, 15). Con queste parole egli insegnava già la giustificazione mediante la fede. Prima di lui, convertirsi significava sempre “tornare indietro”; significava tornare all’alleanza violata, mediante una rinnovata osservanza della legge ...
L'AMORE SI È FATTO CARNE
Il culmine dell'amore di Dio, l'incarnazione: "Così Dio ha amato il mondo da dare per esso il suo Figlio unigenito" (Gv 3,16). Di fronte all'incarnazione si pone una domanda: perché Dio si è fatto uomo?
Per molto tempo la risposta è stata: per redimerci dal peccato. Duns Scoto approfondì questa risposta, facendo dell'amore il motivo fondamentale ...
A PROPOSITO DELL'AMORE DI DIO
L'espressione amore di Dio ha due accezioni molto diverse tra loro: una in cui Dio è oggetto e l'altra in cui Dio è soggetto; una che indica il nostro amore per Dio e l'altra che indica l'amore di Dio per noi.
L'uomo, più propenso a sentirsi creditore che debitore, ha sempre dato la precedenza al primo significato, a quello che facciamo noi per Dio. Anche la predicazione ...
PRIMA DI FARE PENITENZA...
Prima di fare penitenza, impara ad amare.
Se fai penitenza per paura della condanna, ne dimezzi il valore.
Se saprai amare, sentirai il bisogno della penitenza per le colpe e per l’amore che hai battuto nei rivoli delle miserie umane ...
IMITARE COLUI CHE AMIAMO
Se noi leggiamo i giornali o guardiamo la televisione, purtroppo constatiamo come il male imperversi attorno a noi e moltitudini di uomini e donne sono duramente provate dalla sventura e dalla sofferenza. Malattie, terremoti, alluvioni, guerre, torture, disoccupazione ...
AVERE LO SPIRITO DEL SIGNORE
«Avere lo Spirito del Signore», la realtà che fonda l'intera vita spirituale, si manifesta in un preciso atteggiamento che san Francesco chiama il "fare penitenza". Con questa espressione il Poverello indica quell'atteggiamento di conversione continua che deve contraddistinguere la vita del cristiano, quel capovolgimento che porta l'uomo da una vita istintiva incentrata ...
«FRANCESCO VA', RIPARA LA MIA CASA»
L’esperienza decisiva, che segnò nel Poverello la vittoria della grazia fu quella del lebbroso: «Il Signore concesse a me, frate Francesco, d’incominciare così a far penitenza».
L’incontro con il lebbroso, mentre cavalcava per la piana di Assisi, capovolse completamente la sua vita: «Da quel giorno cominciò a svincolarsi dal proprio ...
CON CRISTO POVERO E CROCIFISSO
La radicale trasformazione di Francesco non passa inosservata; molti giovani d’Assisi, affascinati dalla sua vita, lasciano tutto per seguire «Cristo povero e crocifisso».
In questo modo, il Santo, dopo la scoperta della sua vocazione evangelica si trova ad essere, senza pensarlo, padre di una moltitudine.
«Quando Francesco cominciò ad avere dei fratelli ...
LIETI NELLA SPERANZA CON GESÙ
“Dio, che aveva già parlato nei tempi antichi molte volte e in diversi modi ai padri per mezzo dei profeti, ultimamente, in questi giorni, ha parlato a noi per mezzo del Figlio, che ha costituito erede di tutte le cose e per mezzo del quale ha fatto anche il mondo” (Eb 1, 1-2) ...
I DESIDERI TERRENI E IL DESIDERIO DI DIO
Il desiderio di Dio va coltivato.
Nella scultura, bisogna far cadere i pezzi inutili perché emerga, a poco a poco, l'opera d'arte che si ha in mente.
Per questo Leonardo da Vinci definisce la scultura “l’arte di levare”.
Allo stesso modo, bisogna far cadere i desideri inutili, i desideri terreni, perché ...
LA PORTA DEL PARADISO
Il pellegrino che varca la soglia della grande basilica di Santa Maria degli Angeli, nella pianura di Assisi, si sente subito attratto dalla piccola chiesa romanica, centro fisico ma soprattutto cuore spirituale dell'intero santuario.
È la Porziuncola, un luogo dell'anima, che viene da molto lontano, dove Francesco ha risvegliato la nostalgia del Paradiso, quello vero, che comincia in terra con una ...
UNA META, UN CAMMINO E IL PERDONO DI DIO
«Vi voglio mandare tutti in paradiso, e vi annuncio un’indulgenza, che ho ottenuto dalla bocca del sommo pontefice. Tutti voi che siete venuti oggi, e tutti coloro che ogni anno verranno in questo giorno, con buona disposizione di cuore e pentiti, abbiano l’indulgenza di tutti i loro peccati» ...
TRA AZIONE E CONTEMPLAZIONE
In occasione della canonizzazione di Padre Pio da Pietrelcina, alcuni osservatori laici espressero il parere che quella del mistico del Gargano fosse una santità arcaica, a differenza di quella di Madre Teresa, la santa della carità, che sarebbe una santità moderna. Adesso scopriamo che anche Madre Teresa era ...
AMERAI IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO
Se l’amore di Dio è un dono, è necessario meditare sul dovere di amare, e in particolare sul dovere di amare il prossimo. Il legame tra i due amori è espresso dalla parola di Dio: “Se Dio ci ha amati, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri” (1 Gv 4,11). “Amerai il prossimo tuo come te stesso” era ...
«CON CRISTO POVERO E CROCIFISSO…»
Un’immagine efficace per raccontare la vita di Francesco e Chiara è quella di immaginarli ai piedi del Crocifisso ad apprendere la “parola della croce” che è “potenza di Dio e sapienza di Dio”.
I due santi, da quando hanno avuto l’invito del Crocifisso: “Va’, ripara la mia casa”, hanno piantato nel loro cuore la croce e tutto hanno fatto, guidati sempre dalla ...
DALLA PARTE DEI BAMBINI. SEMPRE
A colloquio con padre Alessandro Caspoli, Frate minore e direttore dell’Antoniano di Bologna. Una realtà multiforme, che svolge servizi preziosi all’interno della città ed è molto attiva nel mondo della carità e delle missioni. Anche se – inutile dirlo – il suo fiore all’occhiello resta lo Zecchino d’oro ...
COSÌ GIOTTO COPIÒ IL PALIOTTO
Nessuno dei grandi cicli di mosaici e di affreschi a soggetto sacro che vediamo rifulgere nelle chiese italiane furono concepiti dagli artisti. Gli artisti si limitarono, diciamo così, a realizzare storie e idee concepite da altri, cioè pontefici, vescovi, abati, priori che – affiancati e assistiti da teologi di loro fiducia – stabilivano nei minimi dettagli ...




Articoli correlati


24/02/2017  09:00
L’eremo dello Speco di Narni
Nei documenti dell’Archivio Provinciale

19/10/2016  08:19
Uno scrigno inatteso e nascosto
L’Archivio provinciale dei Frati Minori a Cracovia

20/06/2016  10:42
XI Stage di archivista
Per operatori negli Archivi delle Famiglie Francescane

12/03/2016  10:24
Archivio Storico del Sacro Convento
Restauro Catasto del 1717

13/11/2015  12:27
Gesù cammina ancora con noi
Commento alle letture della domenica dell’Anno C

30/09/2015  09:27
Preziosa memoria
L’Archivio storico della Provincia Serafica dei Frati Minori in Umbria