II DOMENICA DI QUARESIMA (viola)
domenica, 25 febbraio 2018
Sorrentino dai profughi ospiti a Gualdo Tadino 06 Dic

Calore umano e schietta solidarietà

Il vescovo monsignor Domenico Sorrentino, invitato dal responsabile gualdese di Arcisolidarietà, giovedì 23 novembre si è recato in visita ai giovani profughi africani “richiedenti asilo” ospitati a Gualdo Tadino. E’ stato accolto con calore e gratitudine in una delle case di Rigali; poi ha raggiunto il convento della Ss. Annunziata dei Frati minori “Zoccolanti”.

Il presule si è informato sui paesi di provenienza e sulle condizioni in cui vivono i ragazzi, che sono assistiti a Rigali e Palazzo Ceccoli da Arci-solidarietà e nel convento dalla Caritas; ha fraternizzato e dialogato, ricordando come tanti italiani e la sua stessa famiglia hanno storie di emigrazione, con persone partite in cerca di lavoro; ha riferito di ospitare lui stesso nella sua casa ad Assisi delle persone provenienti dalla Nigeria. Per cui sa cosa significhi stare lontani dalla propria terra e dalla propria famiglia.

I responsabili, Gianluca Graciolini dell’Arci, Paola Scoppolini ed Edoardo Comodi della Caritas, hanno descritto diverse attività volontarie finalizzate all’integrazione, come quelle attuate anche per la pulizia e l’abbellimento di spazi pubblici, la frequenza della scuola, le collaborazioni con enti, associazioni, società sportive locali, come il Polo museale, il Comune, la stessa Caritas, anche con l’intento di “abbattere i muri culturali”.

Il Vescovo ha invitato tutti ad avere fiducia e speranza, all’impegno anche nell’imparare la lingua italiana senza dimenticare quelle dei paesi di origine; ed a pregare, perché “siamo tutti fratelli, abbiamo un solo Padre in comune: Dio è uno per tutti, anche se lo chiamano in modi diversi”; ed ha aggiunto: “Quando parlate con i vostri familiari, date anche a loro il mio personale saluto”. Una bella iniziativa, che non ha avuto i caratteri della “formalità” ufficiale, ma solo quelli del calore umano e della schietta solidarietà.



Accoglienza Domenico Sorrentino Gualdo Tadino Profughi Solidarietà

Articoli correlati

20 Feb 2018

Le spogliazioni di Francesco

Torna l’appuntamento mensile al Santuario della Spogliazione
15 Feb 2018

Immigrati: NO PROBLEM?!

Tra accoglienza e interazione
09 Feb 2018

Ogni cristiano è chiamato ad essere Caritas

Vescovo e collaboratori Caritas visitano le ‘opere-segno’ della diocesi
02 Feb 2018

Suor Colette, piccola e umile ancella

Festa di Santa Colette
30 Gen 2018

Assisi celebra la giornata della Vita Consacrata

Venerdì 2 febbraio nella cattedrale di San Rufino
24 Gen 2018

La paura dello straniero e Francesco d’Assisi

Accolta e superata nella misericordia
25 Feb 2018

Fare teologia insieme con stupore nel segno del Concilio

L’anno appena concluso ha visto, tra i vari eventi e anniversari, la celebrazione del cinquantesimo anniversario della fondazione dell’Associazione Teologica Italiana (ATI). Nel 1966 a Roma, durante il Congresso internazionale di teologia conciliare, alcuni teologi italiani si incontrarono e decisero di dare vita all’Associazione. Il clima conciliare, l’entusiasmo di lavorare insieme, la...