News > Ce la fa’… chi fa comunità

08/09/2017 08:29
Tesi di specializzazione in psichiatria di fr Gianluca Ricci


Nella mattinata di ieri, giovedì 7 settembre, alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Sassari, presso la Scuola di Specializzazione in Psichiatria nella Clinica San Camillo in Sassari, fr. Gianluca Ricci, confratello della Provincia Serafica dei Frati Minori dell’Umbria e Guardiano del Convento S. Pietro in Silki di Sassari, ha dato con successo la tesi di specializzazione: da oggi dunque, oltre che frate e presbitero è anche medico psichiatra.

Al termine del corso di studi quadriennale e dell’accuratissima ricerca, guidata con passione e competenza dalle professoresse Liliana Lorettu e Alessandra Nivoli, fr. Gianluca ha conseguito la specializzazione con un eccellente risultato accademico. La tesi, che ha per titolo ”Drug of choice: caratteristiche psicopatologiche ed implicazioni cliniche in una comunità terapeutica”, presenta l’indagine svolta presso le comunità terapeutiche MondoX Sardegna, fondate e tuttora animate da fr. Salvatore Morittu, Custode della Custodia dei Frati Minori Santa Maria delle Grazie di Sardegna.

A detta dei docenti che hanno presentato il lavoro di tesi, è stato un lavoro articolato e complesso che, incrociando un rilevante numero di dati su 145 utenti delle comunità prese in esame, appartenenti a differenti fasce di tossicodipendenze (cocainomani, eroinomani, alcolisti e consumatori di cannabis), ha individuato in alcune di queste tipologie di pazienti una maggior capacità di emanciparsi dall’addiction (dipendenza). Il dato scientifico che emerge è che fin dal primo anno, una significativa percentuale di coloro che accettano di entrare in comunità, trovano dei miglioramenti; tra coloro poi che permangono un secondo anno (tempo minimo necessario per poter completare un ciclo terapeutico), le possibilità di successo crescono ulteriormente. “Ce la fa’ chi fa comunità, dunque!” O, perlomeno ha molte più possibilità di venine fuori.

Visibilmente soddisfatti fr. Gianluca, i numerosi frati presenti, i docenti e i colleghi di corso della scuola di specializzazione; grato ed emozionato “come un genitore alla fine della scuola di un figlio” era fr. Salvatore Morittu che, oltre al grande lavoro di aiuto alle persone con tali dipendenze e alle loro famiglie, ha trovato dallo studio accademico di questo frate medico un serio e valido riscontro scientifico a quanto con dedizione, competenza e speranza porta avanti da oltre quarant’anni.







Articoli correlati


17/09/2017  10:11
Testimoni dell’immensamente bello
Professioni perpetue 2017 alla Porziuncola

16/09/2017  09:47
La Pace: un dono da cercare in Dio
Veglia di preghiera con i profitendi

10/09/2017  13:08
P. Giuseppe Renda, nuovo Custode della Porziuncola
Ringraziamenti per p. Rosario Gugliotta

03/09/2017  17:07
A lode e gloria della Santissima Trinità
Professione religiosa di tre Novizi

03/09/2017  12:06
Getta nel Signore il tuo affanno, Egli avrà cura di te
Rinnovo della professione per dieci giovani frati

27/08/2017  12:58
Tre Novizi professano a San Damiano
Domenica 3 settembre, ore 9