MARTEDÌ della IV sett. di Pasqua S. FEDELE da SIGMARINGEN, sacerdote e martire I O. – MEMORIA (rosso)
martedì, 24 aprile 2018
Assisi, 22 giugno 16 Giu 2012

Festa del Voto 2012

… In altro tempo Vitale d’Aversa, uomo assetato di gloria e coraggioso in battaglia, guidò l’esercito, di cui era capitano, contro Assisi. Per la qual cosa spogliò la contrada di alberi, devastò tutte le vicinanze e infine pose stabile assedio alla città.

Con minacciose parole dichiara che non se ne andrà in alcun modo di lì, finché non si sia impadronito della città stessa. E già si era pervenuti a tal punto che si temeva imminente la caduta della città.

Quando lo venne a sapere Chiara, serva di Cristo, fu scossa da profondo dolore e, chiamate a sé le sorelle, disse: «Da questa città riceviamo ogni giorno molti beni, carissime figlie: sarebbe grande ernpietà non portarle soccorso, come possiamo, ora che è il momento opportuno».

Comanda di portare della cenere, comanda alle sorelle di scoprirsi il capo. E lei per prima, scopertosi il proprio, lo cosparge di molta cenere; poi depone la cenere sulla testa delle altre. «Andate dal Signore nostro – dice – e domandategli con tutto il cuore la liberazione della città».

(…) Dio misericordioso, il mattino seguente, dà con la tentazione, anche la via d’uscita: in modo che, tutto disperso l’esercito, anche quell’uomo superbo è costretto ad andarsene, contrariamente ai suoi disegni, e a smettere di tornare oltre quella terra …

Da “Leggenda di Santa Chiara” (Fonti Francescane)

Anche quest’anno, la città di Assisi commemorerà questo evento recandosi processionalmente al Santuario di San Damiano - dove allora viveva Chiara con le prime sorelle - per la consueta offerta dei ceri e dell’incenso alla santa che con la forza della preghiera riuscì ad allontanare il nemico dalla città serafica.

Il corteo, che vedrà la partecipazione del sindaco di Assisi, Claudio Ricci, del vescovo di Assisi - Nocera Umbra - Gualdo Tadino, mons. Domenico Sorrentino, e del Ministro Provinciale dei Frati Minori di Umbria e Sardegna, fr Bruno Ottavi, partirà da piazza S. Rufino alle ore 20.30 e transiterà per la Basilica di Santa Chiara, dove è conservato il corpo della santa.

Di seguito il programma completo dell’evento:

ore 5.45 Suono delle Chiarine di Assisi

ore 6.00 Suono a festa della campana delle Laudi e delle altre campane della Città per ricordare la liberazione di Assisi dall’assalto dei Saraceni

ore 6.30 Loc. S. Angelo in Panzo
Consegna del XII “Premio Televisivo Santa Chiara” nell’VIII centenario della Sua ‘consacrazione’ alla Porziuncola

ore 20.30 Piazza S. Rufino
Partenza del Corteo religioso che si unirà, sulla Piazza del Comune, a quello civile con i rappresentanti del “Premio Televisivo Santa Chiara”

Piazza del Comune
Lettura dell’Ordinanza del Consiglio Comunale con cui il 26 maggio 1644 veniva istituita la “Festa del Voto”

Saluto del Sindaco

ore 20.45 Basilica di S. Chiara
Saluto delle Sorelle Clarisse
Omaggio floreale del Sindaco

ore 21.40 Santuario di S. Damiano
Offerta dei ceri e dell’incenso da parte del Sindaco
Celebrazione di Compieta
Esortazione del Vescovo
Saluto del Ministro Provinciale dei Frati Minori di Umbria e Sardegna



Festa del Voto Programma Santa Chiara

Articoli correlati

23 Apr 2018

Chiara, i saraceni, l’Eucarestia

Le sinopie dell’Oratorio di Santa Chiara a San Damiano
12 Feb 2018

R come Regola di santa Chiara

La prima Regola per donne scritte da una donna
14 Gen 2018

Una Basilica per Santa Chiara

Alla scoperta della chiesa che ne custodisce il corpo
07 Gen 2018

Grazie, Chiara!

Il Dono, l’accoglienza e l’impegno
16 Dic 2017

Un cuore carico di amore

Chiara e la contemplazione di Gesù Bambino
10 Dic 2017

Chiara, figlia della Chiesa

Donna in relazione, con riverenza, rispetto e amore
Leggi altre notizie dallo speciale

24 Apr 2018

L’itinerario in Terra Santa di Mariano da Siena (1431)

Molti frati della Custodia di Terra Santa conoscono don Alfredo Pizzuto, prete diocesano di Siena e la sua passione per la Terra Santa e in particolare per Gerusalemme. Non pochi lo hanno visto fare più volte servizio nella basilica del Santo Sepolcro con la fraternità francescana che vi risiede. Chi...