News > I Frati Minori in Russia e Kazakhstan

30/11/2016 11:50
Video intervista di fra Luca Baino


In Russia e Kazakhstan dal 1997 è istituita una presenza dell’Ordine dei Frati Minori in 5 comunità, di cui tre in territorio russo (San Pietroburgo, Novosibirsk, Ussurisk) e due in Kazakhstan (Almaty e Taldykorgan), per un totale di 14 frati di varia nazionalità.

Con questa presenza, dipendente direttamente dal Ministro generale, i Frati Minori desiderano annunciare il Vangelo anzitutto attraverso la testimonianza di vita francescana, sapendo che la comunione in Fraternità è la prima forma di evangelizzazione, inoltre attraverso il servizio pastorale alle comunità di rito latino collaborando con la Chiesa locale, infine con la ricerca di vie di dialogo con la Chiesa Ortodossa, con le altre confessioni cristiane e con le altre religioni.

Tra loro opera anche fra Luca Baino, della Provincia Serafica dei Frati Minori di Assisi, che racconta – attraverso poche battute – la missione in Kazakhstan, dove quasi tutte le fraternità sono occupate sia in servizi pastorali (in particolare ci sono affidate le Parrocchie) sia caritativi e sociali: a Novosibirsk la scuola elementare cattolica “Natale di Cristo”; a Ussurisk la casa di accoglienza per i senza tetto “??u”; ad Almaty un ambulatorio ed una mensa per i poveri; a Taldykorgan i progetti sostenuti direttamente dal Segretariato per le Missioni Estere della nostra Provincia a sostegno di famiglie in gravi difficoltà sociali ed economiche.

Segue il video, con relativa trascrizione, realizzata dal nostro Ordine:

“Sono fra Luca e vivo in Kazakhstan, nella città di Taldykorgan che si trova nel sud del Kazakhstan, un Paese prevalentemente di religione musulmana. Qui c’è una piccola presenza cristiana composta di cattolici, ortodossi e protestanti.

Il primo ingresso dei frati nel Paese era avvenuto per andare a cercare i cattolici discendenti dei deportati del regime sovietico, per sostenerli, confortarli e riportare loro i Sacramenti che da molto tempo nessuno più riceveva.

Oggi questa nostra presenza francescana si trasforma poco per volta in evangelizzazione verso coloro che ancora non conoscono Gesù Cristo. Una presenza pacifica di dialogo, amicizia e rispetto.

Ma la grande sfida è quella di trovare nuovi modi di evangelizzazione del popolo Kazako estremamente accogliente, estremamente disponibile, estremamente spirituale con un’anima molto alta”.

Leggi anche le ultime novità dal Kazakhstan e info su com’è andata l’estate inviateci da fra Luca.







Articoli correlati


02/11/2017  10:06
20 anni di Fondazione Francescana in Russia e in Kazakhstan
Un granello di senape che continua a crescere

22/10/2017  09:24
Le Missioni dell’Ordine dei Frati Minori
I progetti dipendenti dalla Curia generale

22/10/2017  
XXIX DOMENICA DEL T.O.
(verde)

15/06/2017  07:57
Frati e Minori, missionari del Vangelo
Capitolo provinciale intermedio, 18-29 giugno a Todi (PG)

14/06/2017  17:04
La missione in Congo Brazzaville porta frutto
Inculturazione del Vangelo ed evangelizzazione della cultura

07/06/2017  11:39
Vivere la vocazione missionaria francescana
Tra testimonianza e tentazioni