News > L’Islam: E noi?

19/05/2017 12:43
Tavola rotonda, per conoscersi e incontrarsi


Parrocchia San Gregorio VII - Roma

L’Islam: E noi? Conoscersi e incontrarsi

Sabato, 20 maggio 2017 - ore 16.00
Sala polivalente San Francesco
tel. 06/631709 - www.sangregoriovii.org

«Proprio nel campo del dialogo, specialmente interreligioso, siamo sempre chiamati a camminare insieme, nella convinzione che l’avvenire di tutti dipende anche dall’incontro tra le religioni e le culture. In questo senso il lavoro del Comitato misto per il Dialogo tra il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso e il Comitato di Al-Azhar per il Dialogo ci offre un esempio concreto e incoraggiante. Tre orientamenti fondamentali, se ben coniugati, possono aiutare il dialogo: il dovere dell’identità, il coraggio dell’alterità e la sincerità delle intenzioni. Il dovere dell’identità, perché non si può imbastire un dialogo vero sull’ambiguità o sul sacrificare il bene per compiacere l’altro; il coraggio dell’alterità, perché chi è differente da me, culturalmente o religiosamente, non va visto e trattato come un nemico, ma accolto come un compagno di strada, nella genuina convinzione che il bene di ciascuno risiede nel bene di tutti; la sincerità delle intenzioni, perché il dialogo, in quanto espressione autentica dell’umano, non è una strategia per realizzare secondi fini, ma una via di verità, che merita di essere pazientemente intrapresa per trasformare la competizione in collaborazione».
(Papa Francesco, Discorso ai partecipanti alla conferenza internazionale per la pace, Al-Azhar Conference Centre, Il Cairo, Venerdì, 28 aprile 2017).

 

La comunità cristiana di San Gregorio VII, in Roma, nella volontà di compiere un modesto ma sincero passo verso questo sforzo comune per costruire l’“avvenire di tutti!”, ha organizzato un incontro pubblico che, pur nella sobrietà del gesto, vuole rappresentare quasi simbolicamente una volontà e un desiderio che questa civiltà di pace si compia davvero. Se infatti “l’avvenire di tutti dipende anche dall’incontro tra le religioni e le culture”, allora non vi è alcuna autentica e realistica alternativa all'incontrarsi con “dovere d’identità, con il coraggio dell’alterità e con sincerità d’intenzioni”. S’impone perciò il dialogo, l’ascolto, la fatica del comprendersi, lo sforzo dell’uscire da noi stessi, nella convinzione che si tratta dell'unica chiave per la costruzione di una civiltà non solo ospitale, ma autenticamente giusta e libera.

L’incontro pubblico, a mo’ di tavola rotonda, avverrà presso la Sala polivalente San Francesco, di via Gregorio VII 8, presso la parrocchia san Gregorio VII, alle ore 16,00 di sabato 20 maggio, ed avrà come relatori il dott. Bishara Ebeid, teologo cristiano ortodosso, e la dott.ssa Shahrzad Houshmand Zadeh, teologa musulmana.

Il Dott. Massimiliano Menichetti, giornalista Radio Vaticana, modererà l’incontro.

  • la Dott.ssa Shahrzad Houshmand Zadeh, teologa musulmana
    Nata a Tehran (IRAN) laureata in teologia islamica all’università di Tehran e in teologia fondamentale cristiana alla Pontifica Università dell’Italia meridionale è specialista in Cristologia Coranica e autrice di molti articoli in tema di dialogo tra l’islam e il cristianesimo. Docente di Studi islamici a Roma nella Pontificia Università Gregoriana, è  da sempre è impegnata nel dialogo islamo-cristiano. Co-fondatrice e presidente dell’associazione “Donne per la dignità”, dal 2005 collabora con il Cipax, Centro interconfessionale per la pace di Roma.
  • Il Dott. Bishara Ebeid, teologo ortodosso
    Nato e cresciuto in un villaggio  vicino a Nazareth, ha studiato teologia presso l’Università “Aristotele” di Tessalonica (Salonicco). In seguito si è trasferito a Roma, al Pontificio Istituto Oriente, dove ha studiato patristica orientale, copta e siriaca, e ha conseguito il dottorato presso il medesimo Istituto. Il Dott. Bishara Ebeid ha pubblicato diversi articoli in greco, italiano e inglese, ed è anche docente invitato presso il Pontificio Istituto di Studi Arabi e di Islamistica a Roma. I suoi interessi si concentrano sulla teologia delle Chiese orientali e sul patrimonio arabo-cristiano.






Articoli correlati


11/05/2017  11:10
Raimondo Lullo sui passi di san Francesco
Per annunciare il Vangelo

04/05/2017  10:26
XVI incontro del Centro Italiano di Lullismo
Venerdì 19 maggio alla PUA

28/04/2017  09:57
In Egitto le parole di san Francesco al Sultano
Chiese come sommo dono quello di essere ascoltato

17/04/2017  18:57
I mussulmani tra Francesco d’Assisi e Raimondo Lullo
Per evitare lo scontro d’ignoranza

25/02/2017  08:30
Santità eroica e dottrina eminente di Raimondo Lullo
Cardinale Angelo Amato: “Fu teologo per la missione, non di professione”

13/02/2017  12:47
Raimundus, Christianus Arabicus
L’incontro fra culture