VENERDÌ della IV sett. di Pasqua FERIA (bianco)
venerdì, 27 aprile 2018
San Francesco e la nuova Esortazione di Papa Francesco sulla santità, Gaudete et exultate 10 Apr 2018

L’amore per Dio, sommo Bene, al di sopra di ogni bene

L'assunzione del nome Francesco non è per il Papa solo un atto di venerazione all'Assisiate ma soprattutto ispirazione per il suo insegnamento. Ecco che come già avvenuto nei precedenti documenti, così nella esortazione apostolica Gaudete et exsultate sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo, più volte rimanda all'esempio e all'insegnamento di Francesco d'Assisi.

Descrivendo ad esempio la tentazione dello gnosticismo attuale, Papa Francesco ricorda che «Quando san Francesco d’Assisi vedeva che alcuni dei suoi discepoli insegnavano la dottrina, volle evitare la tentazione del gnosticismo. Quindi scrisse così a Sant’Antonio di Padova: “Ho piacere che tu insegni la sacra teologia ai frati, purché, in tale occupazione, tu non estingua lo spirito di orazione e di devozione”. Egli riconosceva la tentazione di trasformare l’esperienza cristiana in un insieme di elucubrazioni mentali che finiscono per allontanarci dalla freschezza del Vangelo (n.46)».

La citazione è della lettera che frate Francesco inviò al frate iberico: «A frate Antonio, mio vescovo, frate Francesco augura salute. Ho piacere che tu insegni la sacra teologia ai frati, purché in questa occupazione tu non estingua lo spirito dell’orazione e della devozione, come sta scritto nella Regola» (FF 251-252).

Il corrispondente passo della Regola confermata da Onorio III nel 1223 con la bolla Solet annuere a cui si richiama l'Assisiate è: «Quei frati ai quali il Signore ha concesso la grazia di lavorare, lavorino con fedeltà e con devozione, così che, allontanato l’ozio nemico dell’anima, non spengano lo spirito della santa orazione e devozione, al quale devono servire tutte le altre cose temporali» (FF 88).

Quindi, se si vuol comprendere l'insegnamento e il pontificato di Francesco, è imprescindibile conoscere e comprendere la vicenda e l'esperienza cristiana di San Francesco d’Assisi.

Riportiamo il breve video di presentazione dell'Esortazione Apostolica, video rivolto a "quelli che non si accontentano di una vita mediocre" e presentato come una lettera del Papa rivolta a ciascuno di loro.

Nella foto di copertina, Le mani stigmatizzate di san Francescano danno a sant'Antonio la lettera in traduzione italiana, Piero Casentini,particolare della pala di Sant'Antonio nel Santuario antoniano dei Protomartiri francescani in Terni



Antonio da Padova Esortazione Gaudete et Exsultate Papa Francesco San Francesco Santità Solet annuere

Articoli correlati

27 Apr 2018

S come Seraficità

Il serafico Padre San Francesco e la seraficità come attributo dei cristiani
19 Apr 2018

Testimoniare la vocazione francescana con creatività, fedeltà ed entusiasmo

Assemblea COMPI con il Ministro e Definitorio Generale
13 Apr 2018

Egitto, 1219: Francesco di Assisi incontra il sultano Al Kamil

Il Seraphicum apre l’VIII Centenario con un film in anteprima europea
11 Apr 2018

La santità di Francesco e la sua eredità

Settimana di studio sulle figure della spiritualità francescana
30 Mar 2018

S come Scandalo

I peccati che suscitavano scandalo secondo san Francesco
29 Mar 2018

Vicinanza dei sacerdoti nel dialogo spirituale, nella confessione e nella predicazione

Commento di p. Giulio Michelini all’omelia di Papa Francesco per la Messa Crismale
26 Apr 2018

Ad Assisi preghiera per la pace in Siria

È il santuario di San Damiano il luogo prescelto per l’appuntamento del 27 aprile alle ore 21, giornata di preghiera dedicata alla pace in Siria, aperto anche ad esponenti di altre religioni. Dopo l’appello e la lettera aperta ad António Gutierrez, segretario generale delle Nazioni Unite (del vescovo di...