News > Non oculis mentibus esca

11/01/2016 12:47
La “libraria” settecentesca di San Francesco del Monte a Perugia


La Provincia Serafica
di San Francesco d’Assisi dell’Umbria
,
la Biblioteca storica del Convento di San Francesco del Monte,
il Servizio Nazionale
per il Progetto Culturale della Chiesa Italiana
,
la Regione Umbria,
la Biblioteca Comunale Augusta di Perugia
e l’Università degli Studi di Perugia


invitano

sabato 23 gennaio, ore 16.30

alla presentazione dell’opera

La “libraria” settecentesca
di San Francesco del Monte a Perugia


presso la Biblioteca storica del Convento di San Francesco del Monte, a Monteripido di Perugia

Saluti iniziali

  • S.E. Mons. Paolo Giulietti, Vescovo ausiliare di Perugia - Città della Pieve
  • P. Claudio Durighetto, Ministro provinciale dei Frati Minori dell’Umbria
  • Andrea Romizi, Sindaco di Perugia
  • Ferdinanda Cecchini, Assessore alla Cultura della Regione Umbria
  • Franco Moriconi, Magnifico Rettore Università degli Studi di Perugia

Interventi tecnico-informativi

  • Paolo Renzi, Biblioteca Comunale Augusta di Perugia
  • Anna Salvadori, Università degli Studi di Perugia

Interventi scientifici

 

  • Rosa Maria Borraccini, Ordinario, docente di Storia del libro e dell’editoria e di Storia delle biblioteche, Università di Macerata
  • Edoardo Barbieri, Ordinario, docente di Bibliologia, Storia del libro e dell’editoria, e Discipline del libro, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  • Paolo Capitanucci, Docente di Storia della filosofia, Istituto Teologico di Assisi

 

Ringraziamenti

  • Luigi Giacometti, Bibliotecario di San Francesco del Monte, curatore editoriale
  • Fiammetta Sabba, Università degli Studi di Bologna, curatrice scientifica

Coordina Mimmo Coletti

I due volumi dell’opera La ‘libraria’ settecentesca di San Francesco del Monte a Perugia restituiscono il volto dell’antica biblioteca del Monte e rendono ancora più evidente la sua importanza per la storia culturale dell’Ordine francescano, in stretto rapporto con la città di Perugia. Sotto la responsabilità scientifica di Alfredo Serrai, la curatrice Fiammetta Sabba e la collaboratrice Maria Paola Barlozzini hanno dato vita a un progetto che ha coinvolto personalità della Regione Umbria, della Biblioteca Comunale Augusta, della Biblioteca del Rettorato dell’Università di Perugia e del Liceo classico “Annibale Mariotti”. L’opera offre la ricomposizione scientifica dei fondi librari, così come erano disposti nella storica Biblioteca, prima dell’avvento della Repubblica giacobina. La ricerca, l’esame e la registrazione dei materiali librari, messi a confronto con titoli e signature degli antichi cataloghi settecenteschi, hanno permesso di identificare gli esemplari originari posseduti dalla Biblioteca del Monte, oggi custoditi in altre biblioteche, italiane ed estere. Il presente catalogo amplia le nostre conoscenze non solo sulla preparazione teologica, morale e culturale dei frati del Monte lungo i secoli, ma sugli gli ambiti in cui essi la applicavano, insegnando nei centri di studio della Provincia osservante dell’Umbria, in quelli dell’Ordine, all’estero, in Terra Santa e in diverse nazioni dell’Europa; predicando nelle piazze e nelle chiese delle città, nei palazzi del pubblico governo e nelle missioni affidate loro da pontefici e principi. Tale opera ha, dunque, tutti i requisiti scientifici perché studiosi e appassionati possano approfondire il valore storico e culturale della Biblioteca del Monte, cosi da consegnare alla cultura bibliografica e storica generale e alla storiografia locale, uno dei tasselli che promossero il prestigio culturale della città di Perugia.

Il motto sul finestrone del salone librario avverte il visitatore, non oculis [sed] mentibus esca. La bellezza della biblioteca, pur con altro contenuto da quello originario, sorprende e incanta, ma il visitatore è avvisato di favorire un personale processo di interiorizzazione e di lasciare ogni “distrazione” davanti a un “oggetto” tanto ammirevole. Esso e solo un tramite, grazie al quale la mente deve lasciarsi condurre al Principio di ogni bellezza. Il messaggio della Biblioteca del Monte richiama un concetto tratto da grande dottore francescano, Bonaventura da Bagnoregio, nel suo Itinerario della mente in Dio: ogni bellezza, poiché e mediata dalla nostra superficiale emozione, potrebbe essere ingannevole. Se invece, la mente è attirata dalla luce divina, essa vede attraverso quella stessa Luce.

Padre Luigi Giacometti
Direttore della Biblioteca storica di San Francesco del Monte

Per informazioni e prenotazioni

Edizioni Fabrizio Fabbri srl
Tel. 075 5271076
fabrizio.fabbri@fabriziofabbri.net

Padre Luigi Giacometti
Tel. 338 8073515
luigiacometti@libero.it







Articoli correlati


24/04/2016  12:25
Beato Egidio e il suo laboritium
Incontro, celebrazione e festa a Monteripido

23/04/2016  
SABATO della IV sett. di Pasqua
B. EGIDIO D’ASSISI, religioso I O. - MEMORIA (bianco)

20/04/2016  11:09
Apertura alla Logica Pasquale
Fare della vita un dono d’amore

18/04/2016  10:52
Festa del Beato Egidio
3° compagno di San Francesco

25/03/2016  09:56
La passione di Egidio
La lunetta trecentesca nell’Oratorio del Beato Egidio a Monteripido

22/01/2016  12:38
A Perugia: santità e cultura
San Francesco al Monte