News > Patrono d'Italia? Sì, ma non solo...

26/09/2017 10:25
Francesco e Caterina custodiscano il nostro Paese


San Francesco condivide, con santa Caterina da Siena, il titolo di Patrono d’Italia, che gli venne attribuito solennemente da papa Pio XII nel 1939; si è voluto così riconoscere al Poverello di Assisi un ruolo esemplare per la coscienza cristiana del nostro Paese, confermato anche dall’ampia diffusione, in tutta Italia, di chiese, comunità religiose e associazioni laicali che si ispirano a lui.

Per questo motivo ogni anno, per la festa di san Francesco, una regione d’Italia si reca in pellegrinaggio, con i propri vescovi e con le autorità civili, alla tomba del Poverello, e offre l’olio per una lampada che arde perennemente davanti alle sue spoglie mortali, quasi a ricordargli l’impegnativo compito di patrono di questo Paese.

San Francesco è anche venerato come patrono dai commercianti, a motivo del fatto che egli stesso svolse questa attività nella bottega di suo padre Pietro di Bernardone. Secondo i biografi, Francesco mostrava di essere un abile commerciante, soprattutto per la simpatia e l’abilità con cui sapeva conquistare i suoi clienti.

È comunque singolare e significativo che il cantore della povertà sia il patrono di chi fa attività commerciale! Più recentemente, nel 1979, papa Giovanni Paolo II ha proclamato Francesco d’Assisi patrono dei cultori di ecologia, assecondando così quella crescita di interesse e di attenzione per l’ambiente che ha avuto un deciso crescendo negli ultimi decenni.

In effetti, pensando a un patrono per chi si occupa di ecologia, chi poteva svolgere questo ruolo meglio del santo di Assisi? Nella lettera con cui gli riconosceva il patronato, il papa ricorda esplicitamente il singolare sentimento che ha legato san Francesco alle realtà create, e fa chiaro riferimento a quel Cantico delle Creature che può ben essere considerato il modello del rapporto col creato in ottica cristiani.







Articoli correlati


24/10/2017  12:42
La Verità è una persona: Gesù
Omelia per san Francesco, di mons. Camisasca

23/10/2017  10:15
Francesco, il rivoluzionario obbediente
di Mons. Rodolfo Cetoloni, Vescovo di Grosseto

22/10/2017  15:00
La Pace nella riconciliazione con Dio e tra gli uomini
Discorso di San Giovanni Paolo II dalla Porziuncola

22/10/2017  12:38
Itinerari francescani
Nella Diocesi di Terni-Narni-Amelia

16/10/2017  11:05
La contemporaneità di Francesco d’Assisi
Perché affascina ancora?

14/10/2017  10:14
Nuovi studi su Onorio III
Un tassello per meglio comprendere Francesco e Chiara