Dove Siamo > San Bartolomeo - FOLIGNO

Il primo convento abitato dagli Osservanti


Vicino alla città di Foligno, in omaggio al beato Paoluccio Trinci, fu costruito il convento di San Bartolomeo di Marano. Il nome ha origine dalla sorgente d’acqua, nota come "Fonte Marana".

Fu questo il primo convento costruito appositamente per gli Osservanti da Nicolò Trinci. La costruzione fu terminata nel 1415.

Oltre alla serenità del luogo e l’armonia architettonica della chiesa e del convento, ci sono da ammirare alcune tele dell’Alunno e del Lattanzio, un bel coro ligneo e gli armadi e genuflessori della sacrestia, tutti di ottima fattura ad intaglio ed intarsio.

Interessante è pure la replica del Santo Sepolcro realizzata nel 1676.

Nel chiostro quattrocentesco, il francescano Ippolito da Orvieto, agli inizi del secolo XVIII, affrescò in 24 lunette la vita del beato Paoluccio Trinci e in 16 altre lunette, nel corridoio che conduce all’ingresso del convento, la vita della beata Angela da Foligno.

Attualmente è Casa di accoglienza spirituale, dedicata prevalentemente alla formazione delle famiglie cristiane, e vi si svolge il servizio di Cappellania per le Clarisse dei Monasteri di S. Lucia e di S. Caterina.

la Storia della Chiesa


il Santo Sepolcro di Foligno
Orari delle Celebrazioni


Accoglienza & Contatti


Come raggiungerci






Articoli correlati


12/03/2017  09:01
Bellezza e fragilità della famiglia oggi
Convegno regionale della Pastorale Familiare sull’Amoris Laetitia

20/02/2017  12:00
Padre Mauro Gambetti riconfermato Custode del Sacro Convento
Nuovo mandato quadriennale per il Custode

27/01/2017  09:05
L’orazione “in tempo di terremoto”
La Chiesa umbra in preghiera perché rifiorisca la nostra terra

04/01/2017  
MERCOLEDÌ del Tempo di Natale
S. ANGELA da FOLIGNO, penitente III O. - MEMORIA (bianco)

28/12/2016  
Il Dono si è fatto storia!
Ritiro di Capodanno per adulti e famiglie

03/12/2016  09:23
Angela mistica “normale”
Nuova luce sull’insegnamento della Santa vissuta nella Foligno del Duecento