FRATI MINORI - PROVINCIA SERAFICA DI SAN FRANCESCO D’ASSISI
30 gennaio 2015
VENERDÌ della III sett. del T.O.
S. GIACINTA MARESCOTTI, vergine III O. – MEMORIA – (bianco)

Messa della memoria [5]

Eb 10,32-39 • Sal 36 • Mc 4,26-34

Liturgia delle Ore: Ven. III sett. – Ufficio della memoria [C]


Nella preghiera, come anche nelle faccende domestiche o nel disbrigo dei servizi più umili, impegnati a compiere tutto e solamente per amore di Dio.
Santa Camilla Battista da Varano
#cap1 #cap2 #cap3 #cap4 #cap5
Master di Pastorale Vocazionale
Santa Maria degli Angeli, 2015-2016
I corsi SOG dei Frati Minori di Assisi
Museo della Porziuncola
Opera della Porziuncola
Sito ufficiale della Porziuncola - WebTV
28/01/2015  16:22
Festa di Santa Colette 2015
Al monastero in Assisi

27/01/2015  16:50
Preghiera in preparazione al Capitolo generale 2015
Testi in italiano

27/01/2015  10:17
Svegliate il mondo con la vostra testimonianza!
Festa diocesana della Vita Consacrata

26/01/2015  08:36
Beato il servo che...
Presentazione del libro

24/01/2015  11:27
La Chiesa di Assisi su: parrocchia, evangelizzazione e catechesi
II sessione plenaria del Sinodo diocesano alla Domus Pacis

24/01/2015  11:18
Giornata della Memoria: la storia unica ed esemplare di Assisi
Ricco programma di iniziative nella città dove sono stati salvati oltre 300 ebrei

16/01/2015  17:08
Master di Pastorale Vocazionale
Dal primo annuncio al discernimento vocazionale

16/01/2015  12:04
Una Tegola per Monteluco
800 anni di presenza francescana sul monte

PROPOSTE & INIZIATIVE

Dove sei?
30/01/2015 - 02/02/2015     Corso per Single
Porziuncola in S. MARIA DEGLI ANGELI

Esercizi spirituali di taglio biblico-spirituale
02/02/2015 - 06/02/2015     Esercizi spirituali per sacerdoti e consacrati
Porziuncola in S. MARIA DEGLI ANGELI

Agape: questo matrimonio s'ha da fare?
06/02/2015 - 08/02/2015     Corso per coppie di fidanzati
Porziuncola in S. MARIA DEGLI ANGELI

ATTIVITÀ PER I GIOVANI

Corsi e Iniziative - Servizio Orientamento Giovani
SANTA GIACINTA MARESCOTTI

Sogna un marito, non il monastero. Si chiama Clarice, è molto bella e ha sott’occhio un giovane marchese Capizucchi, ottimo partito per una figlia del principe Marcantonio Marescotti, alta aristocrazia romana. E il principe, infatti, gli dà volentieri in moglie una figlia. Ma non è Clarice. È Ortensia, la più giovane. Dopodiché Clarice diventa il flagello della casata, insopportabile per tutti. Una delusione simile può davvero inasprire chiunque, ma forse le accuse sono anche un po’ gonfiate per giustificare la reazione del padre, che nel 1605 la fa entrare nel monastero di San Bernardino a Viterbo, dalle Clarisse, dove c’è già sua sorella Ginevra. Qui lei prende il nome di Giacinta, ma senza farsi monaca: sceglie lo stato di terziaria francescana, che non comporta clausura stretta. Vive in due camerette ben arredate con roba di casa sua e partecipa alle attività comuni. Ma non è come le altre. Lo sente, glielo fanno sentire: un brutto vivere.

Continua a leggere