LUNEDÌ della XII sett. del T.O. FERIA (verde)
lunedì, 25 giugno 2018
A colloquio con il prof. Pirone 14 Mar 2018

40 anni di ricerca per la Custodia

Con i suoi centri di studio la Custodia di Terra Santa è un importante punto di riferimento culturale per tutti. Presso il Centro Francescano di Studi Orientali Cristiani del Cairo, lo Studium Biblicum Franciscanum e lo Studium Theologicum Ierosolimitano di Gerusalemm, brillanti studiosi lavorano per diffondere la conoscenza. Il Prof. Bartolomeo Pirone, dal 1980 ricercatore per la Custodia di Terra Santa, ha raccontato di sé dall’archivio storico di San Salvatore a Gerusalemme. Di recente ha studiato documenti per identificarne lingua e contenuto. «Questi documenti sono la legittimazione del diritto di proprietà dei francescani su diversi santuari - ha spiegato -, alcuni sono del periodo arabo altri del periodo ottomano».

Originario di Sparanise (Italia), il professore vanta un curriculum vastissimo. Già docente di Lingue e Letteratura araba all’Orientale di Napoli, cinque anni alla facoltà di Lettere e Filosofia all’Università di Bari, ha insegnato dialogo islamo-cristiano nel Seminario teologico conventuale di Assisi, alla Lateranense, al PISAI (Pontificio Istituto di Studi Arabi e d’Islamistica), è stato relatore di conferenze e seminari all’università del Cairo e di Beirut. Il suo lavoro per la Custodia è stato quello di interessarsi ad opere di autori arabo-cristiani in lingua araba, editi e inediti, che ha tradotto e messo a disposizione degli studiosi e dei centri accademici. Diverse le tematiche: dal filone della storiografia e della liturgia, alle controversie tra Islam e cristianesimo, con l’obiettivo di diffondere la conoscenza della letteratura arabo-cristiana.

«Padre Bellarmino Bagatti dello SBF aveva capito l’importanza di questi testi, anche per trovare notizie storiche atte alla ricostruzione storica della Terra Santa in quanto tale - ha affermato il Prof. Pirone -. Infatti si fece promotore di un gruppo di studiosi interessati principalmente di letteratura arabo-cristiana». Il professore ha lavorato soprattutto al Cairo e in altri luoghi, per recuperare e tradurre materiale interessante ed essere pubblicato dai francescani della Custodia di Terra Santa. «Da giovane sono stato allievo della Custodia. A undici anni sono entrato in un collegio serafico a Roma, retto dai Francescani di Terra Santa e si studiava arabo. La mia è una continuità di studi e frequentazioni che mi ha tenuto sempre legato a questa Istituzione». Ancora oggi è legato alla Custodia e fornisce materiale per studiosi italiani e di tutto il mondo. Tra gli importanti documenti prodotti, le storie universali degli autori arabo cristiani, come la storia universale di Eutichio, Patriarca della chiesa alessandrina agli sgoccioli del X secolo o Agapio di Gerapoli, contemporaneo di Eutichio. Argomenti di grande interesse per il professor Pirone sono la filosofia araba e la geografia, soprattutto egiziana: «Ho curato uno scritto sulle vite di santi egiziani, con testimonianze tradotte direttamente dalla lingua araba».

Nel convento francescano a Gerusalemme cura da anni un corso ciclico di Islam per gli studenti del Seminario teologico di San Salvatore. «Principalmente però il mio lavoro è con i documenti. Tutto ciò che costituisce conoscenza e può aiutare la dialettica anche espositivo argomentativa è sempre utile per il dialogo».

www.custodia.org



Custodia Gerusalemme Studi Terra Santa

Articoli correlati

18 Giu 2018

Abbondanti i frutti della Terra Promessa

Fr. Frédéric Manns ci introduce al loro simbolismo
03 Giu 2018

In un mondo di “subito e ora”, l’Eucarestia ci forma

La vicinanza a Gesù Eucaristico in Terra Santa
29 Mag 2018

Un’opera nel segno della vicinanza alle popolazioni del Medio Oriente

Concerto di beneficenza pro Terra Santa
26 Mag 2018

Lingue viventi capaci di proclamare la gioia e la speranza del Vangelo

Messaggio del CIME (Consiglio Internazionale per le Missioni e l’Evangelizzazione) ai Frati dell’Ordine
23 Mag 2018

I giovani di Terra Santa alla ricerca di Gesù

In 150 per una marcia francescana mossa dal desiderio dell’incontro
19 Mag 2018

Preghiera e digiuno per la pace e la giustizia in Terra Santa

Richiesta dal Custode di Terra Santa ed estesa dal Ministro generale a tutti i Frati
25 Giu 2018

Vittorio, il “santo della porta accanto”

«Invochiamo l’aiuto del venerabile Vittorio Trancanelli per le nostre famiglie, per la nostra Chiesa e per l’Italia intera perché, in questo momento, l’Italia ha estremamente bisogno della Luce, della forza, della testimonianza che possono venire dal Vangelo e dalla vita dei Santi». Così ha esordito il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo...