Il Capitolo inizia con un tempo di ritiro 16 Lug 2020

Abbracciate il futuro con speranza

Il primo giorno dei capitolari è iniziato con un tempo di ritiro. A guidare la meditazione ai frati – sul testo di Gs 24,1-28 – è stato p. Gianni Cappelletto ofmConv.

Sono stati tre i passaggi proposti da p.Gianni: 

1.Guardare il passato con gratitudine

2.Vivere il presente con passione

3.Abbracciare il futuro con speranza.

Tre momenti, della vita ci ciascun frate e della fraternità provinciale, che se colti permettono di vivere il Capitolo come un’occasione propizia per “ri-fare i patti” “davanti al Signore” e non “davanti a se stessi”.

Il pomeriggio – dopo una serie di adempimenti preliminari – è stato dedicato alla lettura e dialogo sulle Relazione del Ministro generale e del Visitatore. Un tempo di riflessione e confronto per cogliere le provocazioni e le intuizioni lanciate.

La serata si è conclusa con un momento fraterno, il Capitolo infatti è un’occasione preziosa dal momento che tanti frati vivono lontani e non hanno tante occasioni di vedersi.



Capitolo Convento Annunziata Eremo delle Carceri Preghiera San Damiano Sardegna Speranza Umbria

Articoli correlati

19 Lug 2021

“Santa Maria, metti ali ai nostri sogni evangelici”

Il Ministro Generale e il Vicario affidano il loro mandato all'intercessione della Beata Vergine Maria e di San Francesco in Porziuncola
16 Lug 2021

Eletto il nuovo governo OFM

p. Massimo Fusarelli sarà affiancato da un Vicario e 6 Definitori generali
13 Lug 2021

È fr. Massimo Fusarelli il 121° successore di s.Francesco

È italiano il nuovo Ministro generale dei Frati minori
09 Lug 2021

Insediamento del Consiglio nazionale dell’OFS d’Italia

Luca Piras è il nuovo Ministro nazionale
07 Lug 2021

Vivere le promesse battesimali in modo semplice e gioioso

L'Evangelizzazione al centro del quarto giorno del Capitolo generale dei Frati minori
Leggi altre notizie dallo speciale

19 Lug 2021

“Santa Maria, metti ali ai nostri sogni evangelici”

Il Ministro Generale e il Vicario affidano il loro mandato all'intercessione della Beata Vergine Maria e di San Francesco in Porziuncola