ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
S. E. R. Card. Carlo Caffarra, Arcivescovo di Bologna, alla Porziuncola 02 Ago 2013

Solenne Celebrazione Eucaristica del 2 agosto 2013

“Oggi in questa basilica avviene il più grande evento: si aprono le sorgenti della misericordia”. Con queste parole ha concluso la sua omelia il Cardinale Carlo Caffarra, che questa mattina elle ore 11.00 ha presieduto la celebrazione eucaristica principale della festa del perdono d’Assisi.

L’Arcivescovo di Bologna ha infatti risposto con gioia all’invito dei missionari francescani che nel mese di febbraio hanno animato la Missione Giovani nella città felsinea d’essere presente per la grande festa di oggi.

La celebrazione ha visto la partecipazione del vescovo di Assisi, S.E. Mons. Domenico Sorrentino, di quello di Foligno, S.E. Mons. Gualtiero Sigismondi, e di quello di Gubbio, S.E. Mons. Mario Ceccobelli, di decine di sacerdoti e un fiume di fedeli, accorsi nel santuario francescano per invocare il perdono di Dio.

“Ma in cosa consiste il perdono di Dio?”, ha chiesto all’assemblea il presidente.

“E’ nel Figlio inviato; è in Gesù – nelle sue parole, nelle sue opere – che Dio svela la ricchezza della sua misericordia. Fin dall’inizio della sua missione pubblica Gesù enuncia il suo programma: è venuto a predicare «un anno di grazia del Signore» (Lc 4,19)”…

“Ma come si esprime la misericordia di Dio in Gesù?”, continua l’Arcivescovo nel suo dialogo con la basilica stracolma: “La morte di Gesù è la grande rivelazione della misericordia di Dio: tutto il mondo in essa è stato lavato”; una morte la cui efficacia non è limitata al momento e al luogo in cui è avvenuta nella storia, ma eterna e della quale possiamo beneficiare attraverso la fede e i sacramenti.

Prima della benedizione finale del Cardinale Caffarra, tutta l’assemblea ha recitato la supplica alla Vergine degli Angeli, proprio per porre sotto il manto di Maria le richieste e i timori, le gioie e i dolori che ognuno dei presenti ha portato fino alla soglia della Porziuncola, luogo di grazie copiose e gratuite, luogo dove in questi giorni il Signore sta seminando germi di vita nuova nel cuore di tanti.



Carlo Caffarra Perdono di Assisi

Articoli correlati

03 Ago 2023

Il Perdono che rigenera

I giorni del Perdono di Assisi alla Porziuncola
02 Ago 2023

L’amore che salva

Omelia di S.B. Mons. Pierbattista Pizzaballa nella Solennità del Perdono 2023
02 Ago 2023

La sovrabbondanza di Grazia del Perdono

Primi Vespri e Veglia di Preghiera
01 Ago 2023

Creati ancora una volta per essere figli di Dio

Omelia del Ministro Generale OFM nell’Apertura del Perdono di Assisi 2023
01 Ago 2023

Un Dio sempre presente

III serata del Triduo in preparazione al Perdono di Assisi
31 Lug 2023

Sotto lo sguardo di Dio

II serata del Triduo in preparazione al Perdono di Assisi
23 Mag 2024

Carlo Acutis presto santo!

Oggi, 23 maggio 2024, Papa Francesco ha promulgato il Decreto in cui è attribuito un miracolo all'intercessione del Beato Carlo  



  • 20 Mag 2024

    A un progetto dell'Amazzonia il

    Prisco: “Economia sostenibile, tema cruciale”; O’Malley: “Questo riconoscimento scuola per uno sviluppo diverso”; Sorrentino: “Da Assisi un laboratorio per una nuova casa comune”