VENERDÌ della II sett. di Quaresima Feria (viola)
venerdì, 22 marzo 2019
Conclusione dei ritiri mensili dei frati minori della Porziuncola 19 Mag 2015

Dal mandato di San Damiano alla croce della Verna

O Signore mio Gesù Cristo, due grazie ti priego che tu mi faccia innanzi che io muoia:
la prima, che in vita mia io senta nell’anima e nel corpo mio, quanto è possibile, quel dolore che tu, dolce Gesù, sostenesti nell’ora della tua acerbissima passione;
la seconda si è ch’io senta nel cuore mio, quanto è possibile, quello eccessivo amore del quale tu, Figliuolo di Dio, eri acceso a sostenere volentieri tanta passione per noi peccatori

(San Francesco d’Assisi, FF 1919)

I ritiri mensili sono il tempo buono che ci è dato per fermarci davanti a Dio ed essere trovati, raggiunti e trasformati da Lui solo. Ogni anno la Provincia propone alle singole fraternità una tematica comune che guidi le meditazioni e stimoli la crescita spirituale.

Provocati dalla Chiesa, che quest’anno ha voluto soffermarsi sulla Vita Consacrata, e dall’Ordine, che si preparava ed in questi giorni celebra il Capitolo Generale, abbiamo voluto far tesoro dell’esperienza spirituale di Francesco d’Assisi per rivisitare il nostro personale cammino di fede e verificarlo nello sguardo d’amore di Dio.

Un cammino iniziato lo scorso mese di ottobre con il tema della conversione, sviluppato a partire da i primi incontri di Francesco con il Signore negli episodi che si svolsero “da Spoleto a Collestrada”. Di mese in mese gli eventi che hanno segnato la vita del nostro Fondatore hanno continuato ad essere proposti come paradigma spirituale della nostra stessa vita: “l’incontro con il lebbroso” (l’incontro tra la miseria e la misericordia), “San Damiano” (la preghiera davanti al crocefisso), “la spoliazione e la rinuncia”, “la Porziuncola”, “il Natale di Greccio”, “la Regola”, per concludere in questo mese di maggio con “le stigmate alla Verna” con il desiderio di rinnovare la propria disponibilità a seguire il Signore sulla via della Pasqua.

La Comunità dei frati minori della Porziuncola ha voluto concludere questo cammino annuale portandosi in pellegrinaggio sul monte La Verna, culmine dell’itinerario spirituale del Serafico Padre. P. Giulio Mancini, che ha guidato i ritiri mensili, ha invitato i frati assisani ad aprirsi, come san Francesco, alle potenzialità della conformità a Cristo, già inscritta nel Battesimo e puntualizzata nella Professione religiosa: quindi non dietro Francesco, ma dietro Cristo con Francesco.

Tanti gli stimoli offerti dal saggio p. Giulio, tra cui: considerare San Damiano, la Porziuncola e la Verna, luoghi specialissimi per Francesco e di conseguenza per i Frati Minori di tutti i tempi, strettamente congiunti l’uno all’altro come la sete d’amore alla sazietà della soddisfazione; e ancora: la necessità di sapere sempre desiderare efficacemente in grande perché chi poco desidera poco ama, mentre Francesco ha tanto amato il Signore da desiderare – proprio sul monte la Verna – ciò che non è nemmeno pensabile, una vera conformazione nell’amore, nella passione e nel dolore a Cristo.

È seguito un tempo di preghiera personale e poi la celebrazione eucaristica nella Cappella delle Stimmate, durante la quale il Custode della Porziuncola ha consegnato a ciascun frate una cartula riportante la benedizione di Francesco a frate Leone e le Lodi a Dio Altissimo, perché ogni frate facendo memoria della paterna, sicura e potente benedizione di Dio, giunga a dire con Francesco d’Assisi “mio Dio e mio tutto”.

Ringraziamo di cuore i Frati della Verna per averci fraternamente accolti e per averci dato la possibilità di vivere un momento prezioso di preghiera e fraternità in un luogo davvero speciale. Con loro, nel primo pomeriggio, abbiamo pregato l’Ora Nona a cui è seguita la nota processione alle Stimmate. Un’ora ancora per godere del luogo, della vista che offre e dei boschi che lo circondano, in una della bella giornata che il Signore ci ha donato e che si è conclusa nel tardo pomeriggio con il ritorno alla Porziuncola.

A laude di Cristo. Amen.



Benedizione Frate Leone Giulio Mancini La Verna Lodi a Dio Altissimo Pellegrinaggio Porziuncola Ritiro Stimmate

Articoli correlati

14 Mar 2019

Chi ha la croce di Cristo nel cuore, soffre con chi soffre!

I meditazione sulla Quaresima
08 Mar 2019

“L’Arte come Via Mistica”

Prorogata la personale di Elisabetta Zanganelli al Museo della Porziuncola
15 Feb 2019

Una perla di arte e storia

Alla scoperta del Museo della Porziuncola
20 Dic 2018

Gesù, germoglio di speranza per chi giace nelle tenebre e nell'ombra della morte

Terza meditazione del Settenario di Natale in Porziuncola
19 Dic 2018

Benedizione dei bambinelli in Porziuncola

Sabato 22 dicembre alle ore 16:30
09 Dic 2018

Maria, novella Eva, Madre di tutti i redenti

Chiusura delle Celebrazioni della Solennità dell'Immacolata In Porziuncola
Leggi altre notizie dallo speciale

21 Mar 2019

“Gesù è divenuto causa di salvezza per tutti quelli che gli obbediscono”

Continua il nostro cammino di Quaresima accompagnati dalle riflessioni di fra Georges Massinelli. Nella prima meditazione abbiamo visto la dimensione umana della morte di Gesù. “Abbiamo letto – come ha ricordato lo stesso fra Georges – la croce con la lente dei salmi, lì dentro gli evangelisti vedono...