MARTEDÌ della XI sett. del T.O. FERIA (verde)
martedì, 19 giugno 2018
Testimoni e cortometraggi per raccontarne la profezia 11 Set 2017

Dalle frontiere il futuro della vita religiosa

Quali frontiere oggi abitano i consacrati? Quale lettura da questi osservatori può farsi sul futuro della vita consacrata? Questi ed altri interrogativi sul tavolo del convegno “Dalle frontiere il futuro della vita religiosa” in programma a Roma, Villa Aurelia, dal 26 al 29 settembre, promosso da CISM USMI Area Solidarietà.

Centrali le due tavole rotonde il 27 con testimonianze di religiosi e religiose impegnati in diverse “periferie”: da Frate Federico Gandolfi in arrivo appositamente dal Sud Sudan e Suor Angela Bipendu Nama, a Frate Francesco Piloni, responsabile del Servizio Orientamento giovani di Assisi e don Davide Banzato della Comunità Nuovi Orizzonti.

Nel pomeriggio spazio ad una lettura esterna e laica della vita consacrata a cui concorreranno Ernesto Oliviero, Giuliana Martirani e Beatrice Fazi.

“Un’occasione preziosa per lasciarsi interpellare dalle testimonianze e condividere alcune delle riposte concrete e significative messe in campo dai diversi Istituti” spiega don Wladimiro Bogoni “attraverso la proiezione martedì 26 settembre in anteprima di una sintesi dei 14 cortometraggi prodotti, ciascuno a narrare nell’oggi un’opera di misericordia”, a cui seguiranno i lavori di gruppo.

“Un percorso” spiega Suor Azia Ciairano “che ha fatto emergere risposte efficaci e perlopiù nascoste”. “L’obiettivo” sottolinea Laura Galimberti, giornalista ideatrice del progetto “era di condividere e moltiplicarne lo spirito che le anima; restituire la profezia e la bellezza delle opere di misericordia vissute nell’oggi e della vita consacrata, interpellare e provocare stili di vita e testimonianze”.

Un viaggio intorno alla misericordia, che sogna e prefigura un network per narrare la bellezza della vita consacrata a partire proprio dalle sue opere e testimonianze. Se ne parlerà in conclusione il 28 settembre con l’intervento del Card. Joaz Braz de Aviz, Prefetto della CIVCSVA su “Consacrati e media: quali alleanze?”, la curiosa testimonianza di Ernesto Oliviero, fondatore del Sermig e il contributo di Andrea Tornielli su “La rete: insieme, un’altra frontiera”.



Davide Banzato Ernesto Oliviero Francesco Piloni Joaz Braz de Aviz Laura Galimberti Testimonianza Vita Consacrata Web

Articoli correlati

16 Giu 2018

Anche il mio tumore è parte del centuplo promesso da Gesù

Intervista/testimonianza di suor Chiara … di Assisi
11 Giu 2018

L’annuncio del Vangelo ai giovani militari

Corso di aggiornamento per sacerdoti Cappellani Minitari d’Italia alla Porziuncola
28 Mag 2018

Giovani e Vita consacrata, binomio possibile?

I Consacrati dell'Umbria si interrogano sul mondo giovanile
25 Mag 2018

Il mattino viene …

Testimonianza di Francesca sui ritiri al monastero di Borgo Valsugana
21 Mag 2018

4° Master di Pastorale Vocazionale alla Porziuncola

Dal primo annuncio al discernimento vocazionale
15 Mag 2018

La testimonianza di San Giovanni Paolo II nella sofferenza

Sulle visite di San Giovanni Paolo II alla Porziuncola, 4 di 4
17 Giu 2018

20° anniversario della morte del venerabile Vittorio Trancanelli

Il noto medico chirurgo Vittorio Trancanelli, ora venerabile, morto il 24 giugno 1998, giorno in cui la Chiesa celebra la festa liturgica di san Giovanni Battista, il (1944-1998), mise in pratica il Vangelo del buon samaritano in sala operatoria e nella vita, fondando l’associazione “Alle Querce di Mamre” per madri...