MARTEDÌ della XI sett. del T.O. FERIA (verde)
martedì, 19 giugno 2018
Santuario di San Damiano, 15 settembre 11 Set 2013

Festa del Cantico e del Ringraziamento 2013

La Fraternità dei Frati Minori di San Damiano, di recente rinnovata anche a causa dell'arrivo dei nuovi Novizi, è lieta di invitare tutti coloro che si ritengono "Vicini" o "Amici" di San Damiano, ma anche semplicemente quanti desiderano prendervi parte, all'annuale Festa del Cantico e del Ringraziamento per i doni del creato.

L’appuntamento, con il quale peraltro si intende iniziare insieme il nuovo anno pastorale, è per le ore 9,15 di domenica 15 settembre presso il Giardino del Cantico, dove rievocheremo la nascita del Cantico delle Creature. Ci sposteremo quindi nella Cappella S.Maria, per la celebrazione eucaristica presieduta da P. Bruno Ottavi, Ministro provinciale dei Frati Minori dell’Umbria. La Liturgia sarà animata dalla Corale Porziuncola diretta dal M° P. Maurizio Verde, Vicario di S. Maria degli Angeli.

Secondo tradizione, al momento dell’offertorio, ogni famiglia potrà, semplicemente e liberamente, portare all’altare i frutti della terra.

Terminata la celebrazione, ci si trasferirà presso la Galleria del Cantico per l'inaugurazione della mostra “Il Cantico delle Creature: tra arte e vita”.

Durante la festa verrà inaugurata una nuova opera sul Cantico delle Creature che verrà esposta nel chiostro.Il Cantico delle Creature intarsiato è la preghiera in legno più grande del mondo e in attesa della risposta della giuria dei guinnes dei primati. La tecnica di tarsia usata è "intarsio rinascimentale": gli artisti che in Italia usano questa tecnica sono ormai in pochi. Iniziata il 21 giugno 2008, l’opera è stata ultimata dopo 4 anni, per un totale di 380 ore di lavoro; il 26 giugno 2012. Sono stati assemblati tra loro 1780 pezzi di legno differenti. Pochi i legni usati ma con una logica precisa: usare solo legni che venivano lavorati ai tempi di Francesco d'Assisi, cercando una filologia estrema. Tutta la pergamena bianca è in Acero Francese, utilizzato come omaggio alla mamma del Santo, che era per l’appunto di origine francese. La lingua della scrittura è “volgare umbro”, riconoscibile perché in quel periodo solo in Umbria, a differenza delle altre regioni d’Italia, si usava la “k”. I testi della preghiera con cui l'artista ha lavorato, 3 totali, provengono da conventi Francescani. Ogni riga prende forma a seconda del movimento della “carta”. In questi gg l'opera è esposta a S. Leo per la festa degli 800 anni di passaggio di Francesco al Monte la Verna.

Tutto è pronto, non resta che incontrarci. In tale attesa vi saluto cordialmente.

Colgo inoltre l'occasione per ricordare che questo sabato 14 settembre 2013 non vi sarà la celebrazione del Vespro presso il Santuario di San Damiano per permettere alla Fraternità di partecipare alla Professione Perpetua di quattro nostri confratelli che avrà luogo nella Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli alle ore 17.00.

Il Signore vi benedica.

Fr. Eugenio Landrini ofm
(Guardiano)



2013 Cantico delle Creature Festa Ringraziamento

Articoli correlati

18 Giu 2018

Meraviglioso concerto nella Basilica della Porziuncola per i 75 anni di Valentino Miserachs Grau

Compositore, organista e direttore di coro: ultimo esponente della grande Scuola Romana
09 Mag 2018

Famiglia e Creato in cammino insieme

Festa della Famiglia con p.Giulio Michelini e fra Alessandro Brustenghi
24 Feb 2018

O santi o falliti

Festa della Provincia e degli Anniversari
23 Gen 2018

Laudato Si’ in Corea

Esposizione di fra Benedict Do a Seoul
25 Nov 2017

Cantico: ultima carrellata di concerti ad Assisi

Gran finale con la versione di Stella del “Cantico delle Creature”
07 Nov 2017

San Francesco in Papa Francesco

Una visione inclusiva
19 Giu 2018

La lotta all’usura

«La lotta all’usura nell’esperienza francescana e nel servizio delle Fondazioni Antiusura, oggi». È il tema dell'Assemblea-Convegno della Consulta Nazionale Antiusura che si terrà ad Assisi i giorni 22 e 23 Giugno 2018. L’evento affronterà il complesso tema dell’usura nell’ottica delle varie forme che ha assunto la cura francescana delle povertà. Il...