MERCOLEDÌ della XX sett. del T.O. S. PIO X, papa – Memoria (bianco)
mercoledì, 21 agosto 2019
Interventi di Bagnasco e messaggio di papa Francesco 11 Nov 2014

Formazione permanente dei presbiteri

L’evento di grazia costituito dal recente Sinodo dei Vescovi sulla famiglia e un appello alla società e alla politica perché sappiano porsi in ascolto di quest’ultima; la recente visita compiuta dalla Presidenza a Gaza, nel contesto di una più ampia preoccupazione per le persecuzioni che si abbattono in diverse parti del mondo sui cristiani; la vita e la formazione permanente dei presbiteri, per i quali i Vescovi rinnovano gratitudine, affetto e disponibilità, il Convegno Ecclesiale Nazionale di Firenze 2015, la volontà di una riflessione sulla ricezione dell’Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium, la situazione del Paese, accostata con lo sguardo dei disoccupati e di quanti fanno più fatica: sono questi alcuni degli aspetti su cui lunedì 10 novembre si è soffermata la prolusione del Cardinale Presidente, in apertura dell’Assemblea Generale Straordinaria, in corso a Santa Maria degli Angeli in Assisi fino a giovedì 13.

In apertura dell'Assemblea generale della CEI è stato letto il Messaggio di Papa Francesco, centrato sull'importanza di una formazione presbiterale che duri tutta la vita:

I presbiteri… li abbiamo visti spendere la vita tra la gente delle nostre parrocchie, educare i ragazzi, accompagnare le famiglie, visitare i malati a casa e all’ospedale, farsi carico dei poveri, nella consapevolezza che “separarsi per non sporcarsi con gli altri è la sporcizia più grande” (L. Tolstoj). Liberi dalle cose e da se stessi, rammentano a tutti che abbassarsi senza nulla trattenere è la via per quell’altezza che il Vangelo chiama carità; e che la gioia più vera si gusta nella fraternità vissuta”.

“Non servono preti clericali, il cui comportamento rischia di allontanare la gente dal Signore, né preti funzionari che, mentre svolgono un ruolo, cercano lontano da Lui la propria consolazione”, prosegue il Papa, che aggiunge: “Solo chi tiene fisso lo sguardo in ciò che è davvero essenziale può rinnovare il proprio sì al dono ricevuto e, nelle diverse stagioni della vita, non smettere di fare dono di sé; solo chi si lascia conformare al Buon Pastore trova unità, pace e forza nell’obbedienza del servizio; solo chi respira nell’orizzonte della fraternità presbiterale esce dalla contraffazione di una coscienza che si pretende epicentro di tutto, unica misura del proprio sentire e delle proprie azioni”.

Fonte: sito CEI



Angelo Bagnasco Assemblea CEI Formazione Papa Francesco Sacerdoti

Articoli correlati

18 Lug 2019

“La lingua dell’amore è sempre comprensibile”

Il Card Bassetti alla Domus Pacis di Assisi per il Corso di formazione per la catechesi alle persone disabili
15 Lug 2019

Li sentiamo parlare nella nostra lingua nativa

Alla Domus Pacis di Assisi, Corso di formazione sulla catechesi biblica rivolta alle persone con disabilità
15 Lug 2019

Proselitismo no, ma missione sì!

L’essenza della missione nelle parole di San Francesco e di Papa Francesco
01 Lug 2019

Un tocco speciale, come quello di un vasaio, di conformazione al Signore Gesù

Ordinazione sacerdotale e diaconale di 5 frati francescani in Porziuncola
29 Giu 2019

Frati francescani uniti sulla tomba di s. Francesco

Veglia di preghiera in vista delle Ordinazioni sacerdotali
28 Giu 2019

Ascolto, Amicizia, Apertura: le parole “chiave” sui giovani di Papa Francesco

Brevi considerazioni sull’Esortazione Apostolica Christus Vivit
08 Ago 2019

Bomboniere missionarie…e Pietro si è illuminato!

Testimonianza di chi ha scelto di sostenere le Missioni dei Frati Minori di Assisi