MERCOLEDI della XXIV sett. del T.O S. GIUSEPPE DA COPERTINO, sacerdote I O. – MEMORIA (bianco)
mercoledì, 18 settembre 2019
Il reliquiario del Santo donato da papa Giovanni 12 Apr 2014

Giovanni XXIII e san Carlo da Sezze

La causa di canonizzazione di papa Giovanni fu introdotta nel 1965 e fu affidata al p. Antonio Cairoli, frate francescano della Provincia dei frati Minori dell’Umbria, che fu scelto dal cardinale Angelo Dell’Acqua essendo allora considerato un postulatore di prestigio. Alla sua morte la causa fu proseguita sempre dai postulatori generali dei frati Minori e per un dono provvidenziale a concluderla con la canonizzazione il prosismo 27 aprile sarà sempre un frate minore dell'Umbria, ossia p. Gianni Califano.

Un momento del legame di Giovanni XXIII ai francescani fu la canonizzazione di san Carlo da Sezze. Segue la notizia della presenza del reliquiario di san Carlo da Sezze donato da papa Giovanni e in questi giorni presente nella diocesi di Latina ed esposto alla venerazione dal vescovo diocesano, mons. Crociata.

Il Reliquiario che contiene le reliquie di San Carlo, custodite presso il convento dei frati minori di Baccanello, una frazione di Calusco d’Adda (Bergamo), venne donato, come d’uso, dalla Postulazione dei frati minori a Giovanni XXIII in occasione della canonizzazione di San Carlo da Sezze (12 aprile 1959) e dal Papa inviato in dono al Convento Francescano edificato poco lontano la sua casa natale e in cui aveva emesso la professione nell’ordine francescano secolare.

Per Papa Roncalli quella di San Carlo fu la sua prima canonizzazione e questo incontro sul trono di Pietro con un figlio di San Francesco rappresentò un mirabile auspicio di celeste protezione “francescana” sul suo Pontificato! La gente di Baccanello e di Calusco d’Adda, nell’onorare il dono Papale, iniziarono a venerare San Carlo con spontaneità e fiducia. San Carlo lega Sezze e Baccanello per le simili caratteristiche delle due cittadine ed anche per la stessa vocazione del lavoro umile nei campi.

Il beato Giovanni XXIII verrà canonizzato da Papa Francesco il prossimo 27 aprile, insieme al beato Giovanni Paolo II. Giovanni XXIII, che era nato a Sotto il Monte, paese che si trova a pochi chilometri da Baccanello, giunto al Sommo Pontificato, non si lasciò sfuggire l’occasione di mostrare la sua predilezione al Convento e ai suoi frati, in maniera tangibile e solenne, con il dono del Reliquiario di San Carlo da Sezze. “I Frati Minori sono i più vicini alla mia vita, perché anch’io sono Francescano… la mattina quando aprivo la finestra, la prima chiesa che vedevo era quella di Baccanello…” (2 febbraio 1961).

Il Convento di Baccanello richiama, quindi, non solo il nome del Beato Giovanni XXIII, iscritto al Terzo Ordine Francescano, ma anche quello di un grande Santo Francescano quale è San Carlo. Il Reliquiario, che è di pregevole fattura, è stato richiesto dalla Commissione per le Celebrazioni del IV centenario della nascita di San Carlo da Sezze (1613 – 2013), per essere esposto al culto dei fedeli, nel periodo pasquale, nella Basilica Concattedrale di Sezze. L’evento è stato reso possibile grazie alla concessione della Curia Provinciale OFM, Provincia San Carlo Borromeo dei Frati Minori di Lombardia.

Una delegazione della Commissione per le Celebrazioni, composta da Ernesto Carlo Di Pastina, Antonella Bruschi e Lidano Pagani, si è recata a Baccanello per il ritiro del Reliquiario, accompagnata da Fr. Nicola Macale della Postulazione delle Cause dei Santi della Provincia Romana dell’Ordine dei Frati Minori. La delegazione è stata accolta da Fra’ Marco e Fra’ Lorenzo e dai confratelli della comunità del noviziato.

L’iniziativa si inserisce nel quadro dei festeggiamenti del IV centenario della nascita di San Carlo che prevedono, nel periodo pasquale, anche l’esposizione di tutti i disegni che hanno partecipato al Concorso Grafico Pittorico e Letterario “San Carlo da Sezze” che ha visto la premiazione dei vincitori lo scorso 6 gennaio. Verrà inoltre presentato, con una prima proiezione, il DVD sull’ Anno Centenario realizzato dalla Commissione per le Celebrazioni.

Centro Culturale San Carlo da Sezze: http://www.sancarlodasezze.it/.



Giovanni XXIII San Carlo da Sezze

Articoli correlati

21 Giu 2018

San Giovanni XXIII in Laterano

Un gesto ecumenico significativo
09 Dic 2017

Sant’Antonio a Roma

Una storia di santità e dottrina
23 Ott 2014

Giovanni XXIII: una vita segnata da san Francesco 3/3

Nella dialettica lettera-spirito l’accento francescano di papa Giovanni
23 Ott 2014

Giovanni XXIII: una vita segnata da san Francesco 2/3

La testimonianza diretta del Santo Padre
23 Ott 2014

Giovanni XXIII: una vita segnata da san Francesco 1/3

Cronaca dell’incontro svolto da Marco Roncalli
28 Ago 2019

Guatemala, anno Domini 1981

Padre Tullio Maruzzo – al secolo Marcello – sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori e Luis Obdulio Arroyo Navarro, il suo giovane catechista, dell’Ordine francescano secolare, uccisi insieme “in odium fidei” il primo luglio 1981 mentre tornavano in parrocchia dopo un incontro di catechesi.