Catechesi ai giovani del Capodanno 2014 ad Assisi 01 Gen 2014

Guarda il 2014 con gli stessi occhi di Dio

Eccoli finalmente giunti qui, davanti alla Porziuncola, i più di 2000 giovani (alcuni dei quali aggiuntisi “last minute”) provenienti da tutta Italia per festeggiare insieme, tra loro e con i Frati di Assisi, l'arrivo del nuovo anno non senza ringraziare e lodare Dio per quello trascorso.

Come nelle precedenti edizioni (vedi foto, video e cronaca) il primo appuntamento dato ai giovani è stato nella Basilica di Santa Maria degli Angeli per un preziosissimo momento di ascolto.

Ed è proprio con un riferimento all'ascolto che p. Francesco Piloni ha iniziato la sua catechesi, riproposta qui in alcuni punti salienti e anche integralmente in video. Questi giovani hanno ascoltato il grido dei Frati che vuole arrivare ad ogni loro coetaneo per annunciare che c'è qualcosa che li riguarda e ci riguarda tutti, giocando così col titolo-tema di questo Capodanno “Ti ri-Guarda”.

Se vincerai il timore di lasciarti coinvolgere, accettando per esempio la sfida di un capodanno “alternativo”, potrai scoprire che c'è un Dio che non solo ti guarda ma che stravede per te, occhi da sempre puntati su di te non per condannarti ma per amarti e sostenerti, occhi che ti conoscono più di quanto possa conoscerti tu eppure sempre pieni di stupore.

I brani utilizzati per la catechesi sono il Salmo 139 e il capitolo 34 di Isaia: vere e proprie dichiarazioni d'amore di Dio per l'uomo di ogni tempo, creato e plasmato da un Dio che sa portare a compimento ciò che ha iniziato.

La parola ascoltata ci presenta un Signore che ci dice di “non temere”, rassicurazione ripetuta nella Bibbia 366 volte... quasi per dircelo in ciascun giorno dell'anno.

È un Dio, il nostro, che oltre ad essere l'unico è venuto a riscattarci, cioè a liberare la nostra libertà, a “prendere su di sé la nostra immondizia senza nemmeno farci pagare la tassa” o per dirla in termini più esistenziali: prende la nostra morte, ogni nostra morte, per darci la sua Vita.

Dio ci chiama per nome, dandoci con esso un'identità che è unicità che trova la pienezza di se stessa solo se vive nell'amore, quindi se sceglie di appartenere a Lui che è l'Amore.

Ognuno di noi ha una Porziuncola dentro di sé, quel luogo sacro e intimo che ancora riesce a credere che queste non sono solo vuote parole, che osa sperare – perché lo desidera – che sia ancora possibile vivere l'amore seppure questo implichi il rischio di esporsi, di mostrarsi “debole”.

Ma Dio, che conosce tutto quanto abita il nostro cuore e ogni nostra gioia e delusione, è Lui per primo che si coinvolge con noi giungendo al culmine della sua dichiarazione “tu sei prezioso agli occhi miei, sei degno di stima e io ti amo”.

L'invito, allora, è a ricambiare lo sguardo ricevuto da Dio, fissare i nostri occhi nei Suoi perché lì vi si trova consolazione e non competizione, riposo e non affanno. Dunque, la domanda per il 2014 è “cosa cercano i tuoi occhi?”.

Se hai ancora difficoltà a volgere lo sguardo a Lui, guarda la stima per te scritta sulla croce con lettere di sangue e di misericordia, le uniche parole che non ti inganneranno mai, lasciati guardare ancora da Lui che amandoti ti rivela la tua bellezza, ti svela il Suo sogno che solo tu puoi permettergli di realizzare.

In definitiva, vedi il 2014 e tutta la tua vita con gli stessi occhi di Dio, l'artista!

Terminata la catechesi con la preghiera dei figli e con la benedizione, tutti si sono recati a cena per poi riempire il palazzetto di Santa Maria degli Angeli per proseguire con momenti di festa e di testimonianza.



Capodanno Francesco Piloni Giovani SOG

Articoli correlati

22 Giu 2022

Festa del Voto 2022

Programma delle celebrazioni e degli eventi ad Assisi
22 Giu 2022

La Santa Settimana in Ucraina: quando Dio ti dà un appuntamento!

Testimonianza di fr. Francesco Piloni
08 Giu 2022

«Non riesco a diventare mamma. Lo chiedo a Chiara su Facebook»

Ecco le richieste, anche via web, per la serva di Dio Corbella Petrillo, a 10 anni dalla morte
25 Mag 2022

10° anniversario della nascita al cielo di Chiara Corbella Petrillo

Domenica 12 giugno S.Messa in Porziuncola presieduta dal Ministro Generale
24 Mag 2022

Il card. Matteo Zuppi nominato presidente della CEI

Gli auguri e la preghiera per lui da parte dei frati minori di Umbria-Sardegna
08 Giu 2022

«Non riesco a diventare mamma. Lo chiedo a Chiara su Facebook»

Ecco le richieste, anche via web, per la serva di Dio Corbella Petrillo, a 10 anni dalla morte