VENERDI della XXIV sett. del T.O. SS. ANDREA KIM TAE-GŎN e compagni, martiri – MEMORIA (rosso)
venerdì, 20 settembre 2019
Veglia di preghiera in preparazione alle professioni solenni 17 Set 2016

Infondi in loro lo Spirito di santità

Questo pomeriggio sei dei nostri frati (fra Luca Di Pasquale, fra Bernardo Patrignani, fra Matteo Paolo Polato, fra Giovanni Pinna, fra Pietro Luca Roccasalva e fra Mauro Scala), dopo alcuni anni di discernimento e di preparazione, emetteranno la Professione perpetua dei Voti di obbedienza, povertà e castità nell’Ordine dei Frati Minori, in particolare nella Provincia di San Francesco dell’Umbria.

Come per ogni grande evento che segna la vita delle persone, tanti sono i preparativi, ma non possiamo e non vogliamo dimenticare che tutto è anzitutto un dono che gratuitamente riceviamo e che con cura – mai eccessiva – abbiamo bisogno di custodire. Per questo alla vigilia della celebrazione vera e propria usiamo sostare in preghiera per disporci a ricevere con docilità e gratitudine quei doni che Dio fa alla Chiesa e non solo ai Frati Minori dell’Umbria.

Molti, tra frati, amici e parenti dei profitendi, insieme a tanti assidui frequentatori della Basilica papale di Santa Maria degli Angeli, hanno accolto l’invito ad unirsi in preghiera, aiutati dalla guida di p. Graziano Malgeri OFM (attualmente residente nella parrocchia di San Gregorio VII a Roma) che ha proposto tre chiavi di lettura, tre password per comprendere e gustare la formula di benedizione che questo pomeriggio il Ministro provinciale, nelle cui mani sarà emessa la professione, pronuncerà su Luca, Bernardo, Matteo, Giovanni, Pietro Luca e Mauro.

La prima parola chiave è il memoriale, attraverso cui nella liturgia non si fa solo un ricordo – che per quanto utile rischia di fissarci nel passato –, ma rende presente e fruibile l’evento salvifico, azione di grazia che fortifica la fede soprattutto quando vacilla. Un memoriale che, in questo caso, parte da Abele, ucciso ingiustamente dal fratello e prefigurazione di Cristo, perciò proposto ai profitendi come modello del sacrificio gradito a Dio che nel “si” della Professione si compie. P. Graziano ha aiutato l’assemblea a fare un piccolo memoriale per far fiorire il grazie per le grazie che il Signore abbondantemente dona.

La seconda parola chiave è l’epiclesi, vera e propria invocazione dello Spirito Santo perché faccia in chi lo riceve ciò che ha fatto in Cristo, perché a Lui ci conformi, così come mirabilmente è avvenuto in Francesco d’Assisi di cui oggi celebriamo l’impressione delle stimmate. Rimandiamo al video per la ricca catechesi sull’epiclesi:

Infine, il terzo momento della veglia si è sviluppato sull’ultima parola chiave: l’aitesi, o preghiera di intercessione, pronunciata in prima persona da ciascuno dei profitendi, anticipando le richieste che il Ministro farà per loro questo pomeriggio.

Ricordiamo che la celebrazione eucaristica con le Professioni Solenni inizierà alle ore 16 nella Basilica di Santa Maria degli Angeli. Chi non ha la possibilità di partecipare di persona potrà seguirla dalla WebTV della Porziuncola.



Giovanni Pinna Graziano Malgeri Luca Di Pasquale Matteo Polato Mauro Scala Pietro Luca Roccasalva Professione

Articoli correlati

14 Set 2019

Non scandalizzatevi della croce del Signore, abbracciatela con amore

Professione solenne di sei frati minori in Porziuncola
14 Set 2019

Come Gesù, siate fedeli a un amore capace di rimanere

Veglia di preghiera in preparazione alle Professioni solenni
02 Set 2019

Umiltà e gratuità siano lo stile del vostro “si”

Prima professione dei voti di tre novizi a San Damiano
29 Ago 2019

«Io sto in mezzo a voi come colui che serve»

Ordinazioni diaconali di 5 frati minori di Umbria e Sardegna
19 Ago 2019

Nulla dunque di voi trattenete per voi

Professione perpetua di sette Frati minori di Umbria e Sardegna
17 Ago 2019

Terminato, poi, l’anno della prova, siano ricevuti all’obbedienza

Prima professione dei voti religiosi per tre novizi a San Damiano
19 Set 2019

Celebrazione nazionale di San Francesco, patrono d'Italia

PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI IN PORZIUNCOLA E SAN FRANSCESCO