MERCOLEDÌ della XX sett. del T.O. S. PIO X, papa – Memoria (bianco)
mercoledì, 21 agosto 2019
Nei documenti dell’Archivio Provinciale 24 Feb 2017

L’eremo dello Speco di Narni

Un vecchio adagio in voga tra gli archivisti recita che «l’archivio è lo specchio dell’istituzione che lo ha prodotto». In effetti, ciò è quasi sempre vero, e ne troviamo un riscontro anche nella documentazione dello Speco di Narni. Compiremo, quindi, una breve incursione tra i suoi documenti, ma per meglio comprenderli e per riuscire, per loro tramite, a capire qualcosa in più sulla storia di questo luogo, è necessario dapprima riepilogare i punti essenziali della sua storia.

Lo Speco ha avuto sin dall’origine una naturale “vocazione osservante”. Ha le carte in regola per esserlo: è luogo legato a san Francesco, è luogo eremitico, si lega all’Osservanza già dal Trecento. Nel 1517, come noto, il pontefice Leone X costituì gli Osservanti in ordine autonomo, l’Ordo Fratrum Minorum, e lo Speco di Narni entrò naturalmente a farne parte. Ma la stessa Osservanza conobbe la sua riforma ed al suo interno nacquero così i Frati Minori della più stretta Osservanza, detti Riformati: altrettanto naturalmente lo Speco di Narni aderì alla “Riforma della Riforma”. La storia dello Speco, quindi, è costantemente legata all’anima riformatrice e più osservante dei Frati Minori, al punto come vedremo di divenirne un luogo simbolo.

Ma passiamo ai documenti. A S. Maria degli Angeli, nell’Archivio storico Provinciale, si conserva sia documentazione provinciale sull’eremo, sia la vera e propria documentazione dell’eremo, lì trasferita nel 2004 nell’ambito di un progetto di concentrazione degli archivi periferici dei Frati Minori dell’Umbria finalizzato ad una miglior salvaguardia della documentazione. Frughiamo, quindi, tra le carte. Analizziamo, anzitutto, una “fede di buoni costumi”, rilasciata il 20 aprile 1750 dal guardiano dello Speco ad un giovane della zona che intendeva vestire il saio francescano (foto 1). Il documento in sé è indizio della capacità dei frati dello Speco di mantenere un contatto continuo e fruttuoso con le comunità prossime, riuscendo anche a suscitare vocazioni. Guardiamo poi il sigillo apposto alla “fede” (foto 2). Vi vediamo l’angelo che suona la viola, a ricordo dell’episodio notissimo in cui Francesco, proprio presso lo speco di Narni, udì la melodia della viola celeste nel ricevere le promesse divine circa i suoi frati e la sua religio. Quest’immagine venne scelta per il sigillo della Provincia Riformata dei Frati Minori dell’Umbria, di cui lo Speco di Narni divenne, appunto, luogo simbolico.

Altri documenti testimoniano la doppia attitudine dello Speco, che è da sempre sia luogo di eremitaggio, sia luogo di contatto col mondo. Luogo di pellegrinaggio per antichissima tradizione, i frati vollero raccogliervi reliquie per accrescere la devozione dei fedeli, così come si è usato per secoli. L’archivio conserva testimonianza di ciò attraverso le autentiche delle reliquie, come quella rilasciata dal vescovo di Orvieto Giuseppe dei conti di Marsciano attorno al 1740 (il documento non riporta l’anno) (foto 3). I frati dello Speco stimolavano anche l’associazionismo religioso laicale, in particolare attraverso la diffusione del Terz’Ordine Francescano secolare. Anche di ciò l’archivio rende conto, come dimostra un documento del 1729 con cui veniva istituita una dote per la vestizione di un giovane (foto 4). La vita eremitica, quindi, non costituiva affatto l’unica forma di esperienza francescana attuata allo Speco. In quel luogo i frati si estraniavano dal mondo per tornarvi, rigenerati, ed operarvi al servizio di tutti.

In PERLE DARCHIVIO, di Andrea Maiarelli
dal n. 2/2016 della Rivista Porziuncola



Andrea Maiarelli Archivio Narni Rivista Porziuncola Sacro Speco

Articoli correlati

20 Ago 2019

Padre Placido Sartucci, esempio di umanità in tempo di guerra

Nel X anniversario dalla morte, S.Messa di suffragio allo Speco di Narni
11 Ago 2019

Contemplare l'eucarestia è guardarsi allo specchio

Veglia di s.Chiara al Santuario francescano del Sacro Speco di Narni
12 Apr 2019

Pasqua a San Damiano e nei Santuari francescani dell'Umbria

Programma delle celebrazioni 2019
11 Apr 2019

Pasqua 2019 allo Speco di Narni

Lunedì in albis la Messa della Pace
25 Mar 2019

La conoscenza di Cristo

San Paolo e i giovani nella Bibbia 2/2
20 Mar 2019

Saulo, perché mi perseguiti?

San Paolo e i giovani nella Bibbia 1/2
19 Ago 2019

Nulla dunque di voi trattenete per voi

Professione perpetua di sette Frati minori di Umbria e Sardegna