VENERDI della XXIV sett. del T.O. SS. ANDREA KIM TAE-GŎN e compagni, martiri – MEMORIA (rosso)
venerdì, 20 settembre 2019
Il culto nel Regno delle due Sicilie 03 Dic 2014

L'Immacolata e la b. Maria Cristina di Savoia

Pochi anni dopo la morte della b. Maria Cristina di Savoia, l’8 dicembre 1954 il beato Pio IX con la bolla Ineffabilis Deus non solo definì il dogma dell’Immacolata concezione di Maria, ma recepì la dottrina del beato Giovanni Duns Scoto presente anche nella orazione della solennità dell’8 dicembre: «O Dio, che nell'immacolata Concezione della Vergine hai preparato una degna dimora per il tuo Figlio, e in previsione della morte di lui l'hai preservata da ogni macchia di peccato, concedi anche a noi, per sua intercessione, di venire incontro a te in santità e purezza di spirito. Per il nostro Signore».

Infatti il frate francescano Giovanni Duns Scoto affermò che «la passione di Cristo, dunque, prestabilita da tutta la Trinità e applicata alla beata Vergine, stabilì che per il suo merito fosse preservata la beata Vergine da ogni colpa».

Il luogo di culto del b. Giovanni Duns Scoto è nel Regno delle Due Sicilie, di cui la b. Maria Cristina di Savoia fu regina, mentre il beato Pio IX decise di procedere nella proclamazione del dogma proprio nei giorni in cui fu ospite nel medesimo Regno a Gaeta.

L'Immacolata proclamata Patrona principale del Regno delle due Sicilie da papa Benedetto XIV.



Duns Scoto Immacolata Concezione Maria Cristina di Savoia

Articoli correlati

09 Dic 2018

Maria, novella Eva, Madre di tutti i redenti

Chiusura delle Celebrazioni della Solennità dell'Immacolata In Porziuncola
08 Dic 2018

Ave, per te il paradiso fu aperto

Canto dell'Akathistos in Porziuncola
01 Dic 2018

E saluto voi tutte, sante virtù…

AUDIO delle meditazioni della Novena
21 Nov 2018

Con Maria e Francesco in Porziuncola

Programma Solennità Immacolata Concezione
11 Giu 2018

La teoria modale di Giovanni Duns Scoto

di Ernesto Dezza OFM
21 Gen 2018

Coniugare il buono con il bello

Nella sapienza dei santi come la beata Maria Cristina di Savoia
28 Ago 2019

Guatemala, anno Domini 1981

Padre Tullio Maruzzo – al secolo Marcello – sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori e Luis Obdulio Arroyo Navarro, il suo giovane catechista, dell’Ordine francescano secolare, uccisi insieme “in odium fidei” il primo luglio 1981 mentre tornavano in parrocchia dopo un incontro di catechesi.