MERCOLEDI della XXIV sett. del T.O S. GIUSEPPE DA COPERTINO, sacerdote I O. – MEMORIA (bianco)
mercoledì, 18 settembre 2019
Per raccontare 800 anni di presenza francescana 26 Ago 2017

La Terra Santa al Meeting di Rimini

La Custodia di Terra Santa ha partecipato alla settimana di incontri e di cultura, che si conclude oggi 26 agosto, tenutasi a Rimini e organizzata dal movimento cattolico Comunione e Liberazione. In apertura del Meeting di Rimini, il 20 agosto, il Custode di Terra Santa Fr. Francesco Patton è intervenuto - in una sala affollatissima - per parlare degli 800 anni di presenza francescana in Terra Santa. Inaugurata con questo incontro anche la mostra esposta, sempre lì a Rimini, dal titolo: “La terra più amata da Dio. La Custodia di Terra Santa”.

In rapporto al filo conduttore della settimana: “Quello che tu erediti dai tuoi padri, riguadagnatelo, per possederlo”, il Custode ha detto che «Il tema vuole riportare alla necessità di saper coniugare la memoria del passato con la responsabilità personale per il presente, che è anche un modo per poter dare un contributo alla costruzione di un futuro diverso».

«La nostra presenza in Terra Santa è legata anzitutto allo stare in quei luoghi della memoria che sono i santuari - ha continuato Patton - . Oggi custodiamo circa 70 santuari e viviamo in 50 di essi. È uno stare da frati minori ed è perciò uno stare anzitutto per dar lode a Dio nella liturgia». Non bisogna dimenticare, però, che la storia della presenza francescana in Terra Santa è anche una storia di dialogo ecumenico e interreligioso, di dialogo che è stato possibile otto secoli fa e lungo ottocento anni, «dialogo che non è mai facile, ma è necessario», sostiene il Custode.

L’invito che Fr. Patton ha rivolto è quello di «venire pellegrini in Terra Santa, per condividere l’esperienza dello stare in quei luoghi e del riguadagnare in termini molto personali il senso di essere lì “da pellegrini e forestieri”», oltre a «riguadagnare ogni giorno la memoria viva della fede, attraverso la nostra adesione esistenziale a Lui».

Dopo l’intervento del Custode di Terra Santa, molti hanno scelto di visitare la mostra della Custodia in esposizione al Meeting, terminato il quale rimarrà comunque intatta nelle pagine del catalogo edito da Edizioni Terra Santa, in vendita a Rimini.

Alessandra Vitez, responsabile mostre Meeting di Rimini ha spiegato da dove è nata l’idea della mostra: «Da tanti anni l’amicizia tra il Meeting e la Custodia è molto viva. Pensando agli 800 di presenza della Custodia in Terra Santa, abbiamo desiderato celebrare questo momento, attraverso immagini e testi».

Un video dal Terra Sancta Museum spiega ai visitatori la storia dell’antica Gerusalemme, mentre foto dell’archivio della Custodia raccontano l’eredità lasciata ai frati di oggi. La mostra è stata coordinata da Fra Stéphane Milovitch, responsabile dei beni culturali della Custodia, Sara Cibin, project manager del Terra Sancta Museum, e Marie Armelle Beaulieu, direttrice di Terre Sainte Magazine dell’archivio fotografico. L’esibizione è stata possibile grazie alla collaborazione di ATS Pro Terra Sancta e il contributo scientifico di Studium Biblicum Franciscanum.



800 anni Francesco Patton Meeting Rimini Terra Santa

Articoli correlati

23 Giu 2019

La Solennità del Corpus Domini a Gerusalemme

Celebrazione Eucaristica al Santo sepolcro
09 Feb 2019

Lo Status Quo della Terra Santa

Mostra al Museo d’Arte di Tel Aviv
22 Gen 2019

Gerusalemme: Winter School della Hebrew University in Custodia

La Biblioteca della Custodia apre le porte al confronto
31 Dic 2018

Tenore francescano canta la nascita di Gesù

Concerto di frate Alessandro a Gerusalemme
15 Nov 2018

Ho perso la vista ma non mollerò mai!

Dalla Terra Santa la storia di Abdul e delle sue grandi conquiste
12 Nov 2018

Da campo di battaglia a campo di pace

Completata l'opera di sminamento nei pressi del fiume giordano
13 Set 2019

Festa degli Angeli 2019

Da oggi  fino al 29 settembre in Porziuncola le reliquie di San Domenico Savio