SABATO della XIX sett. del T.O. Feria (verde)
sabato, 17 agosto 2019
Ricordi di San Francesco nel Convento di Farneto 25 Giu 2014

Leggende Farnetane

A 75 anni dalla proclamazione di San Francesco d'Assisi, patrono d'Italia insiema a Santa Caterina da Siena, abbiamo recuperato un bel fascicolo, simpatico e di modeste dimensioni, pubblicato dai nostri Frati in occasione del settimo centenario dal Transito del Poverello, ovvero quasi un secolo fa.

Questo testo, disponibile gratuitamente nella sezione Download del nostro sito, oltre a testimoniare la presenza di San Francesco e lo spirito francescano che fin dagli albori del nostro Ordine ha abitato la zona ed il Convento del Farneto, testimonia indirettamente l'influsso del Centenario, e dei festeggiamenti ad esso connessi, sulla successiva proclamazione del Santo Patrono della nostra Nazione.

Queste, infatti, le prime battute della Prefazione:

Il Centenario Francescano, che già volge al tramonto (siamo nel 1927, ndr), ha destato dovunque una fiamma di entusiasmo per il Poverello di Assisi, che accesasi nella sua patria, si è propagata per tutto il mondo. Ovunque, e più che altrove (com’era ben naturale) nella nostra Italia, ma soprattutto nella nostra Umbria, e più ancora nella sua Assisi, si sono svolte solenni riuscitissime feste, ed innalzati pure monumenti a ricordo perenne del grande avvenimento.

Riguardo alla storicità, i Frati autori del testo sono piuttosto chiari:

... i fatti che siamo per raccontare non sono strettamente storici; e certo, almeno nei particolari, furono abbelliti dalla poesia e dalla devozione. I nostri buoni antenati non si curarono di tramandarci per mezzo della scrittura, o di altri monumenti duraturi e inalterabili, quanto di meraviglioso era accaduto in mezzo a loro, per opera del Serafico Padre: bastava loro la parola e il racconto vivo di chi aveva visto; e che poscia era ripetuto di generazione in generazione.

Così sono sorte le nostre leggende. Se non sono strettamente storiche, almeno in tutti i particolari, hanno però il fondamento nella tradizione locale sempre viva; e tutte insieme non fanno che ripeterci chiaramente: Qui visse San Francesco: e qui pregò, pianse, cantò... rapito da straordinario amore per lddio e per gli uomini.

Scarica il libretto che ci auguriamo possa giovare a far crescere nel lettore il senso di lode e di gratitudine per il Signore che sempre opera cose meravigliose.



Download Leggende Farnetane Perugia San Francesco Testimonianza

Articoli correlati

08 Ago 2019

Chiara a San Damiano: storie di santità

Libera di servire anche con sorella infermità
08 Ago 2019

Chiara a San Damiano: il luogo della povertà

Le povere Dame nel “loghicciuolo” delle origini
01 Ago 2019

Come Francesco chiese e ottenne l'indulgenza della Porziuncola

Oggi solenne Celebrazione di Apertura del Perdono di Assisi con il Ministro generale dei Frati Minori
30 Lug 2019

Umili e sottomessi ad ogni umana creatura per gustare il Perdono di Dio!

1^ meditazione del Triduo in preparazione alla Solennità del Perdono di Assisi
29 Lug 2019

Liberati perché potessimo essere liberi di legarci ad una legge di amore

Giornata di cammino, catechesi e testimonianze per i marciatori di Umbria e Sardegna
15 Lug 2019

Proselitismo no, ma missione sì!

L’essenza della missione nelle parole di San Francesco e di Papa Francesco
13 Ago 2019

Santa Chiara e i social network

Spazio ristretto e tempo dilatato