ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Dal Protomonastero di Santa Chiara 30 Nov 2015

Lettera natalizia delle Clarisse

Come consuetudine, con l’inizio dell’Avvento le Clarisse del Monastero s. Chiara ci raggiungono con la loro “Lettera natalizia”.

Il tempo dell’attesa, che le sorelle condividono con noi e con tutta la Chiesa, nel guardare con speranza verso il futuro vuol essere anche occasione per fare memoria grata dell’anno appena trascorso e si fa quindi condivisione, in spirito di fraternità, delle piccole e grandi opere compiute dal Signore nella loro vita.

Ecco il testo:

 

Carissime Sorelle,
carissimi fratelli e amici,

il Signore misericordioso vi doni la sua pace!

Risuona oggi nella Chiesa e, attraverso di essa, nel mondo intero questa parola del profeta Geremia che ci introduce nel tempo dell’Avvento, tempo di vigilanza e attesa di Colui che sempre “viene”: il germoglio di Davide, che esercita il giudizio e la giustizia sul cuore di ogni uomo, Gesù Cristo, che «è il volto della misericordia del Padre» (Misericordiae Vultus, 1).

Con l’Avvento ha inizio anche la novena in preparazione alla solennità dell’Immacolata concezione della B.V. Maria e proprio lei ci introdurrà nel Giubileo straordinario della Misericordia, indetto dal nostro amato papa Francesco.

È questo un dono di grazia che abbiamo accolto con stupore e gioia grandi mentre celebravamo il nostro Capitolo elettivo e che ora attendiamo con profonda gratitudine. Desideriamo addentrarci in questo anno giubilare da “pellegrine e forestiere”, come ci dice la nostra santa Madre Chiara e come ci invita a fare il Papa segnalando il pellegrinaggio come «un segno peculiare nell’Anno Santo, perché è icona del cammino che ogni persona compie nella sua esistenza...

Esso sarà un segno del fatto che anche la misericordia è una meta da raggiungere e che richiede impegno e sacrificio».

Per questo «vogliamo vivere questo Anno Giubilare alla luce della parola del Signore: Misericordiosi come il Padre.

È un programma di vita tanto impegnativo quanto ricco di gioia e di pace. L’imperativo di Gesù è rivolto a quanti ascoltano la sua voce. Per essere capaci di misericordia, quindi, dobbiamo in primo luogo porci in ascolto della Parola di Dio» (cf. MV 14-13). Il silenzio orante, che intesse tutta la nostra vita di contemplative, è l’atteggiamento che desideriamo assumere con rinnovato slancio, perché quella “divina ispirazione per cui abbiamo scelto di vivere secondo la perfezione del santo Vangelo” (cf. RegsCh 6,3) ci renda vasi di misericordia, via d’accesso dell’amore divino nel mondo.

scarica il testo completo e

riascolta le meditazioni della Novena dell’Immacolata 2015 a Santa Chiara, predicata da p. Maurizio Verde



Clarisse Lettera Natale Protomonastero Santa Chiara

Articoli correlati

23 Mar 2024

La Domenica delle Palme di Santa Chiara di Assisi

Abbracciare per amore di Cristo l’Altissima Povertà
01 Feb 2024

Restiamo umani! Grazie di cuore

Ringraziamento da Fra Francesco Piloni per la campagna di raccolta fondi del Natale per la Terra Santa
30 Dic 2023

Un mondo di presepi

Facciamo un giro alla mostra dei presepi alla Porziuncola
27 Dic 2023

Nonostante tutto... oggi Cristo è nato!

Piccola cronaca della notte e del giorno di Natale alla Porziuncola
22 Dic 2023

Siamo quasi a Natale!

Qualche voce dal Settenario di preparazione
19 Dic 2023

Santo Natale alla Porziuncola

Programma celebrazioni ed eventi dal 17 dicembre 2023 al 7 gennaio 2024
07 Mag 2024

OFS d’Italia: eletto il nuovo Consiglio nazionale. Luca Piras riconfermato presidente

Ad Assisi, il 4 Maggio, l’Ordine Francescano Secolare d’Italia ha eletto il suo nuovo Consiglio nazionale: a guidare la fraternità dei laici francescani saranno Luca Piras 



  • 01 Mag 2024

    Un tuffo nella bellezza…INSIEME!

    Alcuni frati del Convento Porziuncola, si sono recati alla Galleria Nazionale dell’Umbria per ammirare la mostra “L’Enigma del Maestro di San Francesco. Lo stil novo del Duecento Umbro”.