XX DOMENICA DEL T.O. (verde)
domenica, 19 agosto 2018
Celebrazione eucaristica e preghiera di consacrazione 22 Ago 2012

Maria Regina dell'Infermeria

Grazie alla decisione presa dal Definitorio lo scorso aprile, oggi l'Infermeria Provinciale ha potuto celebrare solennemente la festività di Maria Regina, patrona principale dell'Infermeria, della fraternità assistenziale e di tutti i Frati ospiti.

Con la richiesta, motivata dalla presenza della grande pittura ad olio dietro l'altare, in cui è raffigurata la Vergine con il Bambino e incoronata da due angeli, si è inteso mantenere il preesistente patronato di s. Diego d’Alcalà.

P. Fabrizio Migliasso, Custode del protoconvento della Porziuncola, ha presieduto la celebrazione proponendo la breve omelia riportata nel video seguente e concludendo con la semplice, perché sostanziale, preghiera di consacrazione recitata da tutti i presenti.

O Maria,
Regina del mondo e della nostra Infermeria,
fiduciosi nella tua intercessione
ci consacriamo a te
e ti offriamo le nostre sofferenze
per la salvezza di ogni uomo.

Amen.

Dal prossimo sabato, 25 agosto, ogni sabato alla fine della preghiera del Vespro i Frati dell'Infermeria reciteranno questa preghiera per rinnovare la consacrazione a Maria Regina.



Consacrazione Fabrizio Migliasso Infermeria provinciale Maria Regina Preghiera

Articoli correlati

18 Ago 2018

Cuore orante nella Chiesa e per la Chiesa

Assemblea straordinaria delle Clarisse di Umbria-Sardegna-Trentino
15 Ago 2018

Un grande fuoco al quale affidiamo le nostre preghiere

Inizio della Veglia dell’Assunzione della Vergine Maria
15 Ago 2018

Nel silenzio parlami

Un po’ di tempo per Dio tra le pareti di casa
11 Ago 2018

Chiara, un’altra Maria

Il Vangelo “al femminile”
09 Ago 2018

È nato il sito dell’Antica Farmacia della Porziuncola

Un’antica tradizione per contribuire alla cura del corpo e dello spirito
08 Ago 2018

San Damiano: semplice, austero e bellissimo

Luogo di intensa e fiduciosa preghiera
16 Ago 2018

Nella perenne e grata memoria di Padre Bernardino de Vita

“Accogli, o Madre clementissima, la mia affettuosa e perenne consacrazione, perché come io sono partecipe dei patimenti di Cristo, così possa avere parte del Suo conforto, sia in questa vita che in quella eterna” (dagli scritti di p. Bernardino) P.BERNARDINO MARIA DE VITA