ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Comunicato di domenica 18 Aprile 2021 18 Apr 2021

Aggiornamento condizioni di salute di p. Emidio Alessandrini

Fr. Emidio è ricoverato in un reparto di terapia subintensiva dell’Ospedale San Giovanni di Roma per un’emorragia cerebrale. Le condizioni permangono gravissime; al momento sono escluse indicazioni neurochirurgiche.

Attraverso il nostro sito web www.assisiofm.it provvederemo a fornire aggiornamenti sulla base delle comunicazioni dei Curanti.

Ringraziamo di cuore le moltissime persone che, legate al nostro caro fr. Emidio, si uniscono in tutta Italia alla nostra preghiera in questo momento di durissima prova.



Comunicato stampa Emidio Alessandrini Malattia Ospedale

Articoli correlati

12 Dic 2022

“Vale la pena fidarsi di Dio!”

Lunedì 26 dicembre 2022 alle ore 15.30 incontro in ricordo del carissimo p. Emidio Alessandrini
06 Apr 2022

Con grande potenza. La vita e la testimonianza di padre Emidio Alessandrini

Celebrazione eucaristica nel I anniversario e presentazione del libro su p. Emidio
14 Feb 2022

Tutto è grazia e io ringrazio Gesù

Storia di Patrizia Revello
04 Feb 2022

Porsi accanto a chi soffre in un cammino di carità

Programma degli eventi per la XXX Giornata Mondiale del Malato
08 Nov 2021

Comunicato Accreditamento stampa

Incontro di preghiera e testimonianze il 12 novembre nella Basilica di Santa Maria degli Angeli del Santo Padre Francesco con i poveri in occasione della V Giornata mondiale dei Poveri
05 Lug 2021

“Ho capito che nella vita ci sono incidenze, coincidenze e Dio-incidenze”

Inaugurata a Cagliari dai frati del SOG Sardegna una Sala dedicata a p. Emidio Alessandrini
25 Apr 2024

Benedetti... benediciamo!

Siamo andati a conoscere l’Angolo delle Benedizioni: si tratta di un servizio attivato da qualche anno nel cuore del Santuario di S. Maria degli Angeli



  • 11 Apr 2024

    Pregò e disse: Ave Maria

    Presentazione a Stroncone di quella che si ritiene essere, al momento, la più antica versione dell'Ave Maria: risale al Trecento