lunedì, 16 maggio 2022
LUNEDÌ della V sett. di Pasqua S.MARGHERITA DA CORTONA, penitente III O. - MEMORIA (bianco)
Assemblea provinciale dei Frati Minori dell’Umbria 01 Mag 2019

Ascoltare per ripartire nutriti nella mente e nel cuore, nella fede e nella speranza

La fraternità dei Frati Minori dell’Umbria si è riunita ieri presso la Domus Pacis di Assisi per la consueta Assemblea Provinciale. Per gli oltre cento frati provenienti da tutte le realtà provinciali, si è trattata di una pausa dalle attività per ritrovarsi, come ha ricordato il Ministro provinciale, p. Claudio Durighetto “per un momento di formazione permanente vissuto in uno stile fraterno e conviviale”. Lo scopo di questi momenti – ha continuato – è quello di “ascoltare per ripartire nutriti nella mente e nel cuore, nella fede e nella speranza”.

Il Tema che accompagna le riflessioni di questi anni è quello della Paternità, in particolare, quest’anno, nell’aspetto della sua mediazione, ovvero il rapporto tra Autorità e Paternità. È stato il Vescovo di Mantova, S.E. Mons. Marco Busca a proporre una ricchissima riflessione sul tema, muovendosi sul doppio binario, teologico e francescano.

Primo aspetto trattato è stato quello dell’obbedienza di Gesù al Padre all’interno delle relazioni Trinitarie. Il Figlio è il “mandato” dal Padre e questo stabilisce una relazione di intimità e comunione in cui la volontà del Padre diventa per Gesù “cibo”, ovvero qualcosa che nutre la vita.

Mons. Busca ha poi sviluppato le due dimensioni della mediazione Cristologica, l’esemplarità di Cristo, obbediente per eccellenza e l’altra, di Gesù come Colui a cui si deve. Proprio a questo livello si innestano le mediazioni umane e l’obbedienza che è – ha affermato – “la docilità allo Spirito che agisce attraverso i fatti e le persone”.

Nella seconda parte della sua riflessione, Mons. Busca ha riletto il tema alla luce degli Scritti e dell’esperienza di Francesco d’Assisi per il quale “la fraternità – ha detto – è il luogo dell’obbedienza”. Per Francesco fede e obbedienza sono strettamente connesse al punto che “un atto di fede è un atto di comunione fraterna”.

La giornata ha poi visto i frati lavorare in gruppi per riflettere e condividere sugli spunti offerti. Il pomeriggio è stato il momento della restituzione e della Riflessione conclusiva del relatore.

Una giornata ricca e intensa al termine della quale i frati hanno mostrato la loro gratitudine a Mons. Busca per la ricchezza e profondità della Riflessione. 



Assemblea Autorevolezza Autorità Domus Pacis Obbedienza San Francesco

Articoli correlati

10 Mag 2022

San Francesco e il Sultano

Martedì 24 maggio alle ore 20 nella Basilica di Santa Maria degli Angeli
06 Mag 2022

Francesco e l’accoglienza dei fratelli briganti

I briganti di Montecasale nel racconto dei Fioretti
05 Mag 2022

Ecologia Integrale: un approccio nuovo per vivere il lavoro e l’economia da protagonisti

Corso Sorella Economia, 17-19 giugno alla Domus Pacis di Assisi
30 Mar 2022

Bambini, Francesco vuole conoscervi. Siete pronti a diventare suoi amici?

Il Museo della Porziuncola apre le sue porte ai piccoli visitatori.
17 Feb 2022

Gli insegnamenti francescani dei Fioretti

Alla scoperta di episodi che appartengono alla memoria di tutti
10 Feb 2022

Una grotta e tanti altri luoghi che invitano alla preghiera

Conosciamo più da vicino lo Speco di Narni
04 Mag 2022

Togliersi dal centro per fare spazio a Dio

Festa del Santissimo Crocifisso a San Damiano