Alla Domus Pacis, chiusura del Convegno dell’Ordinariato militare 17 Giu 2019

Assisi: Mons. Marcianò abbraccia il card. Simoni: “è principe alla maniera di Cristo”

Si è concluso alla Domus Pacis di Assisi l’annuale Convegno di aggiornamento pastorale per i Cappellani militari italiani. Tema dell’ultima giornata “L’educazione alla pace”. In apertura la testimonianza del cardinale Ernest Simoni, perseguitato dal regime comunista in Albania. “Ci sono berrette sporche di sangue – ha detto durante un abbraccio col cardinale l’Ordinario militare Santo Marcianò – e questa è una di quelle. È un principe alla maniera di Cristo Re che siede sul trono della Croce”.

Il secondo intervento è stato quello del Rettore della Lateranense Vincenzo Buonomo, il quale ha relazionato su: “Un nuovo umanesimo per gli scenari di pace”. Ha esordito chiedendo “in che modo i cappellani militari possono essere fermento nei reparti in cui sono inseriti?”. Ha poi sviluppato la riflessione sul fatto che “oggi il termine umanizzare il conflitto è superato. La questione ora è modificare il concetto di umanizzazione in quanto gli scenari sono cambiati”. Riferendosi alla Costituzione apostolica “Spirituali militum curae”, il rettore ha sottolineato come l’azione del cappellano “non è religiosa ma spirituale”.



Cappelllani militari Convegno Domus Pacis Pace Porziuncola

Articoli correlati

06 Lug 2022

Perdono di Assisi 2022 in Porziuncola

Programma degli eventi e celebrazioni
27 Giu 2022

Sacerdozio: dono e mistero

Ordinazioni presbiterali in Porziuncola
24 Giu 2022

“A San Pietroburgo come testimoni del Vangelo”

Le parole di fr. Iuri, parroco del Sacratissimo Cuore di Gesù
22 Giu 2022

La Santa Settimana in Ucraina: quando Dio ti dà un appuntamento!

Testimonianza di fr. Francesco Piloni
17 Giu 2022

Celebrazione del Corpus Domini in Porziuncola

Programma delle s.Messe
13 Giu 2022

“San Francesco ci ha cambiato la vita”

X anniversario della nascita al cielo della serva di Dio Chiara Corbella Petrillo
24 Giu 2022

“A San Pietroburgo come testimoni del Vangelo”

Le parole di fr. Iuri, parroco del Sacratissimo Cuore di Gesù