DOMENICA DI PASQUA – RISURREZIONE DEL SIGNORE SOLENNITÀ CON OTTAVA (bianco)
domenica, 21 aprile 2019
Visita stamane in Porziuncola degli Ambasciatori d’Egitto in Italia e presso la Santa Sede 23 Mar 2019

“Assisi terreno su cui costruire un dialogo di pace e fratellanza universale”

“Assisi è il luogo da cui ripartire per costruire un dialogo di pace e fratellanza universale tra tutti i popoli”. Questo il messaggio dell’Ambasciatore d’Egitto in Italia S.E. Hisham Badr in visita stamane in Porziuncola.

Accompagnato da S.E. Mahmoud S. Samy, Ambasciatore d’Egitto presso la Santa Sede, la piccola delegazione – guidata da don Antonio Dell’Olio presidente della commissione “Spirito di Assisi” e Marina Zola presidente della Commissione diocesana per l’ecumenismo – è stata accolta e guidata in Porziuncola da p. Claudio Durighetto, Ministro Provinciale dei Frati Minori dell’Umbria e dal Custode della Porziuncola, p. Giuseppe Renda.

Questa visita si colloca all’interno dell’ottavo Centenario dell’Incontro tra Francesco d’Assisi e il Sultano d’Egitto Al-Malik Al-Kamel – “vero seme gettato nel terreno del dialogo interreligioso” – e a poche settimane dalla storica firma, ad Abu Dabhi, di Papa Francesco assieme al Grande Imam di Al-Azhar, Ahmad Al-Tayyeb del documento sulla Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune.

Come ha tenuto a ricordare l’Ambasciatore d’Egitto presso la Santa Sede, questa visita è anche in continuità con quella, a Damietta del Card. Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali.

Proprio la continuità con questi ultimi importanti avvenimenti è stata ribadita dall’Ambasciatore d’Egitto affermando che il documento di Abu Dabhi “è solo il punto di partenza, adesso tocca a noi fare nascere qualcosa di stabile e duraturo perché il messaggio di pace tra i popoli sia recepito da tutti”.

Presente all’incontro anche il Sindaco di Assisi, Stefani Proietti che a margine ha dichiarato: “la città di Assisi vuole essere il luogo dell’incontro e del dialogo, insieme e di supporto con le Famiglie francescane. Occorrono – ha continuato – gesti concreti che costruiscano il dialogo e la pace tra i popoli”.

La piccola delegazione è stata accolta nella Curia provinciale, dove in un clima di grande cordialità, allietato anche da alcuni canti di fr. Alessandro Brustenghi, è avvenuto uno scambio di doni.



Claudio Durighetto Dialogo Giuseppe Renda Malik al-Kamil San Francesco Stefania Proietti Sultano

Articoli correlati

19 Apr 2019

Eucarestia: siate quel che vedete, ricevete ciò che siete

Lo “stile eucaristico” nelle Celebrazioni del Giovedì Santo in Porziuncola
16 Apr 2019

Francesco, Bernardo e l'obbedienza reciproca

Alla scuola dei Fioretti di San Francesco
15 Apr 2019

“Prendete decisamente posizione contro le insidie del potere”

Omelia di p. Giuseppe Renda, Custode della Porziuncola alla Domenica delle Palme
13 Apr 2019

Festa del Beato Egidio, terzo compagno di San Francesco

Fede, musica e arte, domenica 28 aprile 2018
13 Apr 2019

Un frate semplice e libero che ha fatto della sua vita un dono per gli altri

Funerali di p. Francesco Di Monaco e Omelia del Ministro Provinciale
09 Apr 2019

Una storia di dialogo: dall'incontro di Damietta a Ramon Llull

Francesco d'Assisi e il Sultano d'Egitto in un Convegno a Verona
Leggi altre notizie dallo speciale

08 Apr 2019

Cari ragazzi, la Chiesa ha bisogno di voi per affrontare la Nuova Evangelizzazione

“Possiamo fare di più per i nostri ragazzi ma è bellissima la chiusura dell’esortazione del Santo Padre che dice: ‘Cari giovani, sarò felice nel vedervi correre più velocemente di chi è lento e timoroso. Lo Spirito Santo vi spinga in questa corsa in avanti. La Chiesa ha bisogno del vostro...