ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Giorno di ritiro per i marciatori dell’Umbria-Sardegna 27 Lug 2019

Chiedete un volto che splenda come quello di Gesù

L’inizio della Marcia, contrariamente a quanto si possa pensare, è sempre un giorno in cui si sta fermi, non si cammina. O meglio, i marciatori – come hanno fatto quelli della Marcia di Umbria e Sardegna – sono invitati ad un cammino interiore guidato dalla Parola di Dio.

È stato questo il senso della giornata di ieri e del ritiro predicato da fra Alfio Vespoli al Monastero delle Sorelle Clarisse del Buon Gesù di Orvieto. Alla luce del capitolo 3 del libro della Genesi, centro della riflessione è stato lo smarrimento dell’uomo come conseguenza del peccato.

Se è vero – ha sottolineato fra Alfio – che il peccato ci “disorienta” nella relazione con Dio, noi stessi e gli altri, è anche vero che una libertà ferita è una libertà che ha bisogno di essere liberata perché ciascuno possa intraprendere il proprio cammino verso “casa”. Nelle due ore di silenzio – guidati da alcune domande – i giovani sono stati chiamati a cercare il “posto giusto”, non tanto quello fisico per fare silenzio, ma uno spazio per collocarsi in verità nella relazione con Dio.

Il pomeriggio è stato caratterizzato dal significativo momento di incontro con le Sorelle Clarisse. In particolare sr Miriam ha testimoniato ai tanti giovani la sua ricerca, prima di tutto di un senso prima ancora che di una vocazione; ricerca di una relazionale che solo dopo diventa ricerca vocazionale.

Sempre ad opera delle Sorelle Clarisse è stato realizzato e consegnato lo stendardo che da stamattina aprirà il cammino dei marciatori. Una piazza dorata, quella del Capito 21 del libro dell’Apocalisse racchiude la Porziuncola e ancora, al centro, l’agnello immolato, Colui che ha già vinto per noi il peccato e la morte. Dentro quella piazza dorata c’è già dentro una parte di noi, quella bella, immacolata e salvata da Dio che da oggi si metterà in cammino verso la Porziuncola, la porzione di terra santa all’interno della quale si celebrerà l’incontro con il Padre.



Alfio Vespoli Clarisse Giovani Marcia Marcia francescana Peccato Porziuncola Preghiera Sardegna Silenzio SOG

Articoli correlati

24 Giu 2024

“Tu sei sacerdote per sempre”

Alla Porziuncola l’ordinazione presbiterale di fra Nicola Taddeo Ciccone
22 Giu 2024

«Difatti porto le stimmate di Gesù»

È arrivata la Reliquia Maggiore di San Francesco presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli
22 Giu 2024

Chiara: chiaro segno di risurrezione

Nella Basilica romana di San Giovanni in Laterano la Chiusura dell'Inchiesta diocesana sulla Serva di Dio Chiara Corbella Petrillo
21 Giu 2024

Custodi di bellezza accendiamo la speranza

La Sicilia ad Assisi per offrire l’olio sulla tomba di san Francesco
19 Giu 2024

Festa del Voto 2024

Programma delle celebrazioni e degli eventi ad Assisi
18 Giu 2024

Ci siete davvero mancate

Terminata la loro esposizione alla Nazionale di Perugia sono rientrati i gioielli di famiglia
07 Giu 2024

Fra Nicola Taddeo Ciccone sarà sacerdote per sempre

Ordinazione Presbiterale di fra Nicola Taddeo Ciccone



  • 03 Giu 2024

    Bentornata a casa!

    Dopo alcuni mesi di assenza la Pala trecentesca di Prete Ilario ritrova la sua collocazione: più bella e più sicura


  • 30 Mag 2024

    Sant'Antonio: difensore amatissimo

    A Terni 80 anni fa, lo stesso anno, la città fu liberata e l'omonima parrocchia posava la prima pietra: programma degli eventi


  • 25 Apr 2024

    Benedetti... benediciamo!

    Siamo andati a conoscere l’Angolo delle Benedizioni: si tratta di un servizio attivato da qualche anno nel cuore del Santuario di S. Maria degli Angeli