ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Solennità dell’Assunta alla Porziuncola 16 Ago 2023

Con lo sguardo verso il Cielo

“L’Assunzione allora non confina Maria in una eternità trascendente e fuori del tempo, ma la mantiene in un rapporto stretto, vitale con la storia dell’uomo, di ogni uomo”. Così, p. Massimo Travascio, Custode del Protoconvento della Porziuncola, ha voluto sottolineare la straordinarietà della Vergine Maria nella sua omelia durante la Veglia per la solennità che celebra la sua Assunzione in cielo.
La preghiera ha avuto inizio all’esterno, dove un grande fuoco ha raccolto tutte le intenzioni di preghiera lasciate da numerosi pellegrini che hanno visitato i santuari della Porziuncola, di San Damiano e dell’Eremo delle Carceri in quest’anno. E’ stata un’occasione importante per ricordare tutte le persone che si sono affidate alle preghiere dei frati per intercessione di Maria, di san Francesco e di santa Chiara.
Successivamente i fedeli sono entrati processionalmente in Basilica pregando i salmi dell’Ufficio delle Letture della Solennità. Il Custode, nella sua riflessione, ha ricordato come l’Assunzione di Maria sia

“un richiamo per tutti, ma lo è specialmente per coloro che vivono con lo sguardo rivolto in basso, che non riescono ad alzare lo sguardo. Maria ci invita a guardare in alto perché il cielo è aperto, non è più distante: sulla soglia del cielo c’è una madre che ci attende e dice: ‘Voi siete fatti per le grandi gioie del cielo!’” .

Martedì 15 agosto, giorno della solennità, fr. Francesco Piloni, Ministro provinciale dei frati minori di Umbria-Sardegna, ha presieduto la solenne celebrazione eucaristica alle ore 11.30. Nella sua omelia, il Ministro ha tratteggiato le caratteristiche di questa festa. Essa ci ricorda che in noi c’è una profonda nostalgia di cielo, che vuol dire la piena comunione con Dio. Questa solennità ci indica che il cielo è abitato da Gesù vivo e questo, allora, è motivo di sicura speranza e consolazione. “Francesco – ha proseguito fr. Francesco – qui non ha colto nient’altro che la vita in Cristo, essere di Dio. Appartenere a Dio significa vivere il Vangelo sapendo che c’è un’enorme drago rosso che tutti i giorni ti vuole far vivere solo le cose della terra, cercare il piacere nelle cose della terra, ma la tua nostalgia rimane e diventa sempre più grande”. Allora, il nostro compito è renderci disponibili a Dio perché Dio non cerca persone capaci, ma disponibili come la Vergine Maria. “Quando finalmente tu alzi lo sguardo – ha concluso il Ministro – solo dalle cose della terra è il primo miracolo e ti accorgi che c’è il cielo, che non è vuoto, che ci aspetta e il cielo lo prepari già qui oggi”.



Assunzione di Maria Francesco Piloni Massimo Travascio Ministro provinciale Omelia Porziuncola Veglia Vergine Maria

Articoli correlati

27 Mag 2024

Padre Dario Pili: da Aritzo al cuore dell’uomo col Vangelo e lo spirito di San Francesco

Convegno in ricordo di padre Dario Pili Sabato 1 giugno 2024 - Aritzo
24 Mag 2024

Solennità del Corpus Domini alla Porziuncola

Il Programma 2024 delle Celebrazioni liturgiche in Basilica
20 Mag 2024

Tra fede e bellezza, torna la Notte dei Santuari

Un'iniziativa promossa dal Collegamento nazionale dei Santuari italiani insieme all’Ufficio nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei
17 Mag 2024

In cammino verso il Ben-Essere

A Umbertide, la seconda edizione della manifestazione: Sto coi frati e zappo l’orto. In cammino verso il Ben-Essere
10 Mag 2024

Un Giubileo tutto sulla Speranza

Papa Francesco emana la Bolla di indizione del Giubileo del 2025 Spes non confundit, la speranza non confonde
07 Mag 2024

OFS d’Italia: eletto il nuovo Consiglio nazionale. Luca Piras riconfermato presidente

Ad Assisi, il 4 Maggio, l’Ordine Francescano Secolare d’Italia ha eletto il suo nuovo Consiglio nazionale: a guidare la fraternità dei laici francescani saranno Luca Piras
25 Apr 2024

Benedetti... benediciamo!

Siamo andati a conoscere l’Angolo delle Benedizioni: si tratta di un servizio attivato da qualche anno nel cuore del Santuario di S. Maria degli Angeli



  • 11 Apr 2024

    Pregò e disse: Ave Maria

    Presentazione a Stroncone di quella che si ritiene essere, al momento, la più antica versione dell'Ave Maria: risale al Trecento