MERCOLEDÌ della III sett. di Pasqua Feria (bianco)
mercoledì, 21 aprile 2021
Completata l'opera di sminamento nei pressi del fiume Giordano 12 Nov 2018

Da campo di battaglia a campo di pace

Una vasta area nel deserto che porta fino al fiume Giordano, memoria di eventi dell’Antico Testamento e venerato da secoli come il luogo del Battesimo di Gesù. Per arrivare sulle rive del fiume, al sito noto come Qasr Al Yaud, inaugurato nel 2011 da Israele, si scende per una strada, dove su entrambi i lati si intravedono resti di cappelle, inaccessibili fino a poco tempo fa, tra sbarramenti e zone minate.

Mercoledì 31 ottobre fra Francesco Patton, Custode di Terra Santa in occasione di una prima fase di conclusione delle operazioni di sminamento ha visitato le rovine della cappella dei francescani, costruita nel 1935 ed abbandonata in seguito alla guerra del 1967. Per Fra Patton, un giorno molto importante: “direi che l’importanza è duplice, uno su un piano molto umano, pratico togliere le mine è sempre qualcosa di buono, sappiamo che le mine sono delle armi terribili, sminare un campo è sempre una cosa buona perché vuol dire trasformare un campo di battaglia in un campo di pace”.

Ma non solo questo, il Custode ha aggiunto come “per noi è particolarmente importante perché qui siamo sulla riva del Giordano; e questo è un sito legato all’evento del battesimo di Gesù”. Anche fr Sergey Loktionov ofm, Responsabile dell’Ufficio Tecnico ha commentato positivamente la conclusione di questa opera: “grazie a Dio lo sminamento è finito; il sito pulito. Siamo appena stati dentro, abbiamo visitato. Anche la settimana scorsa abbiamo avuto la possibilità con architetti e ingegneri di visitare il sito e vedere le condizioni. Adesso stiamo preparando il progetto preliminare ed esecutivo per ripristinare il luogo alla visita dei pellegrini”.

“Per Halo trust – ha commentato il Project Manager Halo trust – Roen Shimoli - è un onore ed è stata una sfida ripulire dalle mine questo sito. Abbiamo ancora del lavoro da fare per dichiarare qualche metro quadrato libero ma non ci fermeremo fino al completamento di questa missione. È un onore sminare e poter ridare il terzo sito più importante al mondo a tutti. Halo Trust è un organizzazione fondata nel 1988 che si dedica allo sminamento dei territori. Un’organizzazione da tempo impegnata in quest’ area, per promuovere e attuare un progetto che ha il sapore della “libertà”.

Per il Custode di Terra Santa anche un segno speranza: “se un giorno sarà possibile muoversi su tutto il sito sarà ancora più significativo perché potremmo andare al di la del Giordano,(…)compiendo questo gesto, che è di tipo pasquale oltre che battesimale che ricorda l’ ingresso anche del popolo di Dio nella terra santa, ma ricorda anche il passaggio di Elia, di Eliseo e ricorda anche il passaggio di Gesù e degli apostoli che si sono mossi con liberta da una riva all’ altra”.

Per altre news sulla Terra Santa visita il sito Christian Media Center



Pace Terra Santa

Articoli correlati

29 Mar 2021

Colletta pro Terra Santa: appello di fr. Francesco Patton

La colletta del Venerdì Santo unisce tutti i cristiani del mondo ai luoghi santi
19 Feb 2021

Due passi nella storia di Cesarea di Filippo

fr Frédéric Manns racconta il luogo dove si trovano antiche rovine e dimora di re
16 Feb 2021

600° anniversario di istituzione dei Commissari di Terra Santa

Celebrazione eucaristica di ringraziamento al Santo Sepolcro
01 Gen 2021

La cultura della cura come percorso di pace

Messaggio di Papa Francesco per la LIV Giornata Mondiale della Pace
31 Dic 2020

La Pace secondo san Francesco

La libertà dell’apertura al prossimo
07 Nov 2020

Accoglienza del nuovo Patriarca a Gerusalemme

S.B. Mons. Pierbattista Pizzaballa, OFM, è giunto in Terra Santa
19 Apr 2021

I santi della porta accanto

Mostra e incontri sulla santità al convento di Montesanto di Todi