GIOVEDÌ della XIV sett. del T.O. Ss. NICOLA PICK, WILLALDO e COMPAGNI, martiri I O. – MEMORIA (rosso)
giovedì, 09 luglio 2020
4^ catechesi quaresimale alla Porziuncola sulla “Conversione di Simon Pietro” 15 Mar 2018

Da una santità desiderata ad una povertà offerta

Siamo giunti alla quarta tappa di questo cammino di catechesi sul cammino di conversione dell’Apostolo Pietro. Nelle prime quattro serate – ricordiamo la quinta, il 21 marzo, con p.Simone Ceccobao, che ci introdurrà al Triduo –  accompagnati dai Parroci della parrocchia di S. Maria degli Angeli abbiamo seguito i passaggi di conversione di Simon Pietro, fino all'ultimo, quello – come ha ricordato p. Stefano Albanesi –  “da una santità desiderata ad una povertà offerta”.

“L’ingenuo entusiasmo” degli inizi sul mare di Galilea, l’innamoramento iniziale – che non può non esserci ma che ha portato Pietro a costruirsi un’immagine troppo alta di sé – c’è stato ma ha dovuto lasciare il posto, lo abbiamo ascoltato nella seconda catechesi, all’annuncio di un amore che spinge al dono di sé e della propria vita: con Pietro ogni uomo è chiamato a scegliere tra il voler capire Dio ed il sentirsi amato da Lui.

L’ulteriore passaggio, suggerito dal percorso compiuto da Pietro, è quello – ce lo ha ricordato la terza catechesidell’incontro con uno sguardo che ama e libera.

C’è una forma di “generosità sbagliata” che porta dentro una forma di superbia. “Il tradimento – ha ricordato p.Stefano – denuda Pietro e gli permette di incontrare e lasciarsi raggiungere dalla misericordia di Dio. Pietro è pronto per una seconda chiamata”.

Commentando il capitolo 21 del Vangelo di Giovanni, p. Stefano si è fermato a commentare i “verbi dell’amore” nel dialogo tra Gesù e Pietro.

“Il tradimento ha fatto abbandonare a Pietro anche la pretesa di amare più degli altri perchè – ha continuato – Gesù voleva incontrare Pietro nella sua capacità di amare, quella reale. Il pensiero del tradimento fa male a Pietro e Gesù vuole incontrare Pietro proprio in quel dolore”.

“La consapevolezza di essere stato raggiunto nelle sue maceria accolte – ha concluso p. Stefano – ha permesso a Pietro di poter accogliere la nuova chiamata, quella di essere pastore delle pecore che Gesù gli stava affidando”.



Catechesi Conversione Perdono Porziuncola Quaresima San Pietro Stefano Albanesi

Articoli correlati

28 Giu 2020

Un amore più grande

Riflessione sul Vangelo della XIII Domenica del T.O.
24 Giu 2020

“È risorto il terzo giorno”

Lettura biblico-spirituale dell'esperienza della pandemia
17 Giu 2020

Carlo Acutis sarà beato il 10 ottobre ad Assisi

La Celebrazione alla Basilica di San Francesco
12 Giu 2020

Economy of Francesco: Seminari on line con Petrini e Capra

Si parte domani alle 18 con il fisico e teorico dei sistemi, Fritjof Capra
05 Giu 2020

Farò di essi la mia dimora

Itinerario di ascolto per coppie di fidanzati e sposi in diretta dalla Porziuncola
01 Giu 2020

Dalla Porziuncola, una preghiera per i defunti di tutto il mondo

Invia la tua preghiera, l'affideremo a Dio per l'intercessione di San Francesco
08 Lug 2020

Capitolo virtuale della fondazione “San Francesco d'Assisi in Russia”

Nei giorni di sabato 13 e 20 giugno, la Fondazione “San Francesco d’Assisi in Russia” ha celebrato il proprio Capitolo secondo un formato “virtuale” tramite le videochiamate