MERCOLEDI della XXIV sett. del T.O S. GIUSEPPE DA COPERTINO, sacerdote I O. – MEMORIA (bianco)
mercoledì, 18 settembre 2019
Massa Martana nuova tappa della XXXVIII Marcia Francescana 29 Lug 2018

Dalla fatica di costruirsi un nome alla bellezza di riceverlo

Continua la XXXVIII Marcia Francescana di Umbria e Sardegna, ieri i giovani hanno lasciato Montecastrilli per giungere a Massa Martana. Tappa impegnativa a motivo delle salite: fatica del cammino ha un po’ introdotto al tema del giorno, ovvero quella del “nome costruito”.

Guidati dalla Parola di Gen 11 della costruzione della Torre di Babele, i giovani sono stati invitati a riflettere su quali “nomi” – loro stessi o altri per loro – a fatica, stanno cercando di costruirsi. Nel silenzio della meditazione personale hanno avuto modo di dare un nome a quegli idoli che, distorcendo l’immagine di sé e di Dio, li “costringono alla fatica” di dover essere e apparire in un certo modo.

La serata si è conclusa – dopo la Celebrazione Eucarsitica – con un semplice momento di fraternità. Oggi ancora in cammino alla volta di San Terenziano…



Cammino Giovani Marcia francescana Nome SOG

Articoli correlati

12 Set 2019

Tre volontari per la Biblioteca Porziuncola

Bando del Servizio Civile Universale
12 Set 2019

Economy of Francesco sbarca sui Social network

2000 iscritti al sito e 500 richieste di partecipazione da oltre 45 paesi
05 Ago 2019

Cercate le cose di lassù, con i piedi ben radicati a terra

Omelia Celebrazione conclusiva XXXIX Marcia francescana – “al posto tuo”
03 Ago 2019

Questo luogo è santo

Migliaia di persone alla Porziuncola per vivere il Perdono
01 Ago 2019

La misericordia si fa…strada!

Riparte il cammino dei marciatori di Umbria-Sardegna e della “piccola marcia” con i fratelli disabili
31 Lug 2019

Nella morte del Cristo, ogni nostra morte è stata vinta

Bevagna accoglie i giovani della XXXIX Marcia francescana nel loro cammino verso la Porziuncola
14 Set 2019

Non scandalizzatevi della croce del Signore, abbracciatela con amore

“Oggi brilla nella Chiesa lo splendore della croce del Signore”