Si parte domani alle 18 con il fisico e teorico dei sistemi, Fritjof Capra 12 Giu 2020

Economy of Francesco: Seminari on line con Petrini e Capra

Continua le serie Economy of Francesco On-life seminars: moving towards a post-Covid better world, promossa dal comitato scientifico The Economy of Francesco e trasmessa in diretta streaming sui canali social dell’evento internazionale The Economy of Francesco. Il ciclo di seminari mette in dialogo i giovani economisti e imprenditori del mondo con alcune personalità di fama internazionale impegnate sul fronte dell’economia, dello sviluppo, del lavoro, della finanza e dell’ambiente. I prossimi appuntamenti saranno con il fisico e teorico dei sistemi, Fritjof Capra, e il fondatore del movimento internazionale Slow Food, Carlo Petrini.

Venerdì 12 giugno alle 18.00 grande attesa per il quinto appuntamento dal titolo Una visione sistemica della vita, con il fisico e teorico dei sistemi, Fritjof Capra, co-fondatore e direttore del Center for Ecoliteracy di Berkeley, in California. Il suo campo di ricerca si estende dai fondamenti della fisica teorica alle implicazioni socio-filosofiche della scienza moderna. «Un sistema economico alternativo richiede un approccio sistemico, transdisciplinare in grado di integrare economia, ecologia ed etica» - ha affermato il noto studioso. I problemi cruciali della nostra epoca – energia, ambiente, cambiamento climatico, sicurezza alimentare, sicurezza finanziaria – non possono essere studiati e capiti separatamente, in quanto sono problemi sistemici, vale a dire sono tutti interconnessi e interdipendenti.

Il 18 giugno alle 17.00 sarà la volta di Carlo Petrini, fondatore del movimento internazionale Slow Food, fra i keynote speakers dell'evento Economy of Francesco. Gastronomo e scrittore, Petrini dialogherà con i giovani in un webinar dal titolo Per una nuova economia di relazione: il ruolo del cibo. Che un cambio del paradigma economico sia necessario è ormai sotto l'occhio di tutti. In questo contesto un cibo buono, pulito e giusto, le buone pratiche alimentari e le nostre scelte quotidiane sono strumenti fortemente relazionali capaci di costruire una nuova economia a servizio del bene comune.

Gli appuntamenti di giugno si sono aperti venerdì 5 con l’economista Jeffrey Sachs, docente di Sviluppo sostenibile alla Columbia University di New York e fra gli autori dell'annuale World Happiness Report. In occasione della Giornata dell'Ambiente, Sachs ha realizzato una conversazione dal titolo The pursuit of happiness and beyond. Secondo il saggista statunitense, sviluppo sostenibile significa anche promuovere la felicità. Il focus del Rapporto di quest'anno è stato – non a caso - l'ambiente, sociale, urbano e naturale. La conversazione di Sachs con i giovani economisti - seguita da centinaia di persone collegate in streaming da tutto il mondo - ha riguardato in particolare il rapporto tra felicità ed economia, etica delle virtù e promozione di comportamenti virtuosi fra gli attori socio-economici.

Gli eventi saranno visibili sul canale YouTube “The Economy of Francesco”.

Per maggiori informazioni e per seguire eventi in streaming: www.francescoeconomy.org



Diretta streaming Eremo delle Carceri Porziuncola San Damiano Seminario The Economy of Francesco Web

Articoli correlati

20 Gen 2022

Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

Dal 18 al 25 gennaio
17 Gen 2022

“Un’esperienza che cambia la vita e dona libertà”

Alberto racconta i giorni del Capodanno 2022 trascorsi con i frati del SOG
17 Gen 2022

Il vino nuovo della gioia

Inizio del cammino di postulato con i Frati minori per sei giovani
14 Gen 2022

La gioia cosa molto seria

Perché la mia gioia sia in voi
07 Gen 2022

Giornata Mondiale del Malato: tenere insieme misericordia e medicina

Intervista a fr. Andrea Dovio sul Messaggio di Papa Francesco per la XXX Giornata Mondiale del Malato
03 Gen 2022

Con la forza dello Spirito Santo

Capodanno 2022 alla Porziuncola
Leggi altre notizie dallo speciale

19 Gen 2022

Cana, luogo del primo miracolo di Gesù

A circa dieci km da Nazareth, in Terra Santa, si trova Cana, chiamata anche Kafr Kanna