ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Giornata regionale della Vita consacrata a Collevalenza 30 Mag 2023

Evangelizzare con l’arte

«L’arte cristiana è una preghiera scritta dalle mani, o meglio con il cuore in mano, consegnata allo sguardo e affidata ai piedi, quelli di cui parla Isaia, che devono coprire la distanza mentale che separa il turista dal pellegrino». Con questa sintesi S.E.R. mons. Gualtiero Sigismondi, Vescovo di Orvieto – Todi e delegato della CEU per la vita consacrata, introduce la sua riflessione, a conclusione della prima parte dell’annuale Giornata regionale della Vita consacrata, che ha visto oltre 120 religiosi e religiose dell’Umbria raccogliersi sabato 27 maggio nel Santuario dell’Amore misericordioso di Collevalenza, per riflettere sul tema “Evangelizzare con l’arte”; un tema scelto dalla CISM e dall’USMI regionali per rispondere al desiderio di essere Chiesa in uscita, nello spirito dell’Evangelii gaudium di papa Francesco, e insieme con uno sguardo attento a discernere i segni dei tempi e le opportunità di annuncio offerte, nella nostra Regione Umbria, da un patrimonio di arte cristiana unico la mondo, segnato dalle straordinarie esperienze di santità di Benedetto da Norcia, Francesco e Chiara d’Assisi.

Ad approfondire il tema ci ha aiutato il gesuita p. Jean Paul Hernandez, docente alla Pontificia Università Greogriana di Roma, e alla Pontificia Facoltà teologica dell’Italia meridionale e alla Scuola di Alta Formazione di Arte e teologia di Napoli. Da quasi due decenni p. Jean Paul è impegnato nella formazione e nel coordinamento dei gruppi “Pietre vive”, «una comunione internazionale di comunità giovanili cristiane che si propone di annunciare Gesù Cristo – cioè la Bellezza della Chiesa – attraverso la bellezza del patrimonio sacro e religioso» (http://www.pietre-vive.org/).
Il Relatore ha evidenziato la novità epocale rappresentata dal turismo di massa, fenomeno di rilevanza antropologica che ha portato alcuni studiosi a parlare di homo turisticus. Contestando la contrapposizione tra turista e pellegrino, ricorrente nelle valutazioni di chi presta servizio nei nostri santuari, p. Jean Paul ha osservato che anche il turista non è mosso da semplice curiosità o bisogno di emozioni, ma è – spesso senza saperlo – un cercatore di senso, che in ogni viaggio spera di trovare qualcosa che cambi la sua vita, e lo trasformi in pellegrino. Dal punto di vista delle fede, sappiamo che lo Spirito Santo già opera nel cuore di ogni uomo, sicché accogliendo ogni visitatore delle nostre chiese possiamo davvero esclamare: «Benedetto colui che viene nel nome del Signore!» (Sal 117,26). Innumerevoli gli spunti offerti con grande vivacità comunicativa da p. Jean Paul, e grandemente apprezzati all’assemblea. Dopo una breve pausa, abbiamo ascoltato tre testimonianze. Sr. Ilaria, delle Ausiliatrici delle Anime del Purgatorio, ha raccontato come la sua vocazione si è intrecciata intreccia con l’esperienza nell’associazione “Pietre vive”.

Fr. Marco Moroni, Custode del Sacro Convento di Assisi, ha condiviso alcuni spunti tratti dalla sua ricchissima esperienza di servizio nella Basilica di San Francesco, che accoglie ogni anno più di un milione di visitatori. Infine, sr. Maria Kidane M. Juncos, delle Serve del Signore e della vergine di Matarà, ha offerto alcune riflessioni a partire dal suo servizio nel Duomo di Orvieto. La mattinata si è conclusa con la s. Messa, presieduta da S.E.R. mons. Renato Boccardo, Arcivescovo di Spoleto – Norcia e Presidente della CEU. Invitandoci a riconoscerci tutti “mendicanti di bellezza”, mons. Boccardo ha commentato il brano di Gv 21,20-25, indicando nella chiamata di Gesù alla sequela la radice di ogni vita consacrata; chiamata che, come quella dell’apostolo Pietro, nasce da una relazione, da un dialogo personale col Signore, e che va sempre custodita dalla tentazione dei confronti, dei rimpianti, dei lamenti. Il prossimo appuntamento per tutti i consacrati e le consacrate dell’Umbria è la sera del 20 agosto 2023 a Montefalco, per cominciare a vivere insieme un’esperienza di “evangelizzazione con l’arte”, rivolta ai tanti visitatori del celebre Agosto montefalchese.  



CEU CISM Francesco Piloni Gualtiero Sigismondi USMI Vita Consacrata

Articoli correlati

18 Apr 2024

Assisi: un gol da 1 milione e mezzo di euro per il campanile!

Vanno eseguiti alcuni improcrastinabili lavori al campanile della Basilica di Santa Maria degli Angeli. “Mettiamo in sicurezza un simbolo dell’Italia”, afferma il Commissario straordinario, Guido Castelli
31 Mar 2024

Questa è la vera Pasqua

Terzo giorno ovvero Veglia pasquale e Domenica di Risurrezione
29 Mar 2024

Amore senza data di scadenza

Prima giornata del Triduo Pasquale: Messa in coena Domini e Reposizione
28 Feb 2024

Festa della Vocazione Francescana e degli Anniversari

Celebrare come fraternità la gratitudine e la lode a Dio sempre fedele
02 Feb 2024

Giornata della vita consacrata: nella Chiesa un carisma e una profezia

Intervista a fra Adriano della comunità della Porziuncola
17 Gen 2024

Esponetevi… e mieterete con gioia!

Rito di ammissione di sette giovani al postulato di Farneto
19 Apr 2024

«Creare casa» (Christus vivit, 217)

Domenica, 21 aprile 2024: 61ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni



  • 13 Mar 2024

    DA ASSISI A UR

    3° anniversario del viaggio di papa Francesco in Iraq