ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Secondi Vespri nella Solennità di San Francesco 05 Ott 2023

Gentilezza, delicatezza, perdono

La giornata di San Francesco si è aperta con la Celebrazione Eucaristica delle ore 7:00 presieduta dal Ministro Generale OFM, fr. Massimo Fusarelli. Di seguito pubblichiamo il video della sua omelia.  

Al crepuscolo, entrando nella gremita Basilica, si potevano ancora sentire i canti che da ieri (per commemorare il beato Transito di San Francesco) e tutt’oggi sono risuonati per celebrare la gloria de Padre Serafico. Alle 19.15, al suono semplice della campanella è cominciata la celebrazione dei Secondi Vespri della solennità, presieduti dal Ministro Provinciale Fr. Francesco Piloni.

Originale la riflessione breve che questi ha offerto a partire dalle tre antifone dei salmi tratte, ipsissima verba, dal Testamento di San Francesco e che hanno come temi: “Il Signore mi dette la grazia di fare penitenza”; “…e mi dette tanta fede nella Madre Chiesa”; “…e mi diede dei fratelli”.

“Fare penitenza, ovvero collaborare alla Grazia rinunciando alla radice velenosa del peccato personale che, oggigiorno, si esprime soprattutto nell’autosufficienza.
Francesco non contesta dall’esterno, come uno spettatore esteriore, ma chiede (a se stesso prima e a noi, appena dopo), di riparare dal di dentro.
Il vero banco di prova, la cartina tornasole dell’amore a San Francesco (e a Cristo Signore) sono i fratelli. Non è credibile una devozione disincarnata. Siamo in un tempo individualista, erotizzato, utilitaristico e segnato dal politically correct: Francesco propone tre attitudini per una rivoluzione mite: gentilezza, delicatezza e perdono”.

A conclusione della Solennità di San Francesco 2023, scesa ormai la sera sulla piana spoletana - dove anche le allodole, dopo aver volteggiato allegre sul corpo esanime di San Francesco, hanno trovato ora rifugio - spente le ultime luci e chiusi i massicci portoni della basilica abbiamo potuto sorridere, grati, all’Altissimo bon Signore per il dono di un tal Padre.



Basilica di Santa Maria degli Angeli Francesco Piloni Massimo Fusarelli Ministro generale Ministro provinciale Porziuncola San Francesco Transito di San Francesco

Articoli correlati

19 Apr 2024

«Creare casa» (Christus vivit, 217)

61ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni
18 Apr 2024

Assisi: un gol da 1 milione e mezzo di euro per il campanile!

Vanno eseguiti alcuni improcrastinabili lavori al campanile della Basilica di Santa Maria degli Angeli. “Mettiamo in sicurezza un simbolo dell’Italia”, afferma il Commissario straordinario, Guido Castelli
10 Apr 2024

Corso “Dove sei?” per uomini e donne single dal 24 al 27 MAGGIO 2024

Un percorso triennale sui tre Sacramenti della Iniziazione Cristiana
31 Mar 2024

Questa è la vera Pasqua

Terzo giorno ovvero Veglia pasquale e Domenica di Risurrezione
30 Mar 2024

Con ingiusta condanna fu tolto di mezzo

Seconda giornata del Triduo Pasquale: Via Crucis, Passio Domini e Processione del Cristo morto
29 Mar 2024

Amore senza data di scadenza

Prima giornata del Triduo Pasquale: Messa in coena Domini e Reposizione
18 Apr 2024

Assisi: un gol da 1 milione e mezzo di euro per il campanile!

Vanno eseguiti alcuni improcrastinabili lavori al campanile della Basilica degli Angeli. “Mettiamo in sicurezza un simbolo dell’Italia”, afferma il Commissario straordinario, Guido Castelli



  • 11 Apr 2024

    Pregò e disse: Ave Maria

    Presentazione a Stroncone di quella che si ritiene essere, al momento, la più antica versione dell'Ave Maria: risale al Trecento