ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Mons.Vito Piccinonna vescovo di Rieti, ha chiuso il centenario degli 800 anni del presepio di Greccio 08 Gen 2024

Gesù è la luce che è venuta per tutti

Gesù è la luce che è venuta per tutti

Mons.Vito Piccinonna vescovo di Rieti, ha chiuso il centenario degli 800 anni del presepio di Greccio

Nel giorno della Solennità dell’Epifania, a conclusione del centenario degli 800 anni del presepio di Greccio, ha presieduto la celebrazione S.Ecc. Mons. Vito Piccinonna, vescovo di Rieti.

Il vescovo ha sottolineato nell’omelia come il giorno dell’Epifania ci proietta già verso la Pasqua, centro e fulcro di tutto l’anno liturgico, ha inoltre spiegato come il Vangelo ci pone sempre dinanzi a un bivio in quanto c’è una luce che più che cercata, ci cerca e davanti a questa luce noi dobbiamo scegliere se difenderci, oppure se lasciarci invadere e guidare da essa cercandola ancora sempre più in profondità.

“Se ti difendi da questa luce, che ha il volto e il nome di una persona, Gesù - ha detto Mons. Piccinonna - resti al buio come è capitato ad Erode e alla sua coorte. C’erano promesse profetiche ben conosciute, profezie che anche noi abbiamo riascoltato nella prima lettura della solennità dell’Epifania: “alzati, rivestiti di luce”, queste parole avrebbero dovuto avere altri effetti nel cuore e nella vita delle persone di Gerusalemme e di Erode, dei custodi del tempio, eppure tutti loro restano seduti, immobili, conoscono anche le Scritture, le fanno studiare ai loro discepoli, apprendono i loro significati più reconditi, eppure tutto ciò non li smuove nemmeno di un millimetro dalla loro posizione”.

Il Vescovo ha poi parlato della gioia che viene dall’incontro con il Salvatore: “la tua vita risplende di una gioia così intima che niente e nessuno ti potrà togliere; i Magi, dice don Tonino Bello, sono i santi più nostri, perché sono i più vicini a noi, perché vengono da lontano, non sono quelli di casa, non sono i primi della classe, proprio come noi, sono degli abusivi.

Che bello pensare che il Signore si concede a questi pastori e a questi Magi, persone lontane, persone che non c’entrano nulla con ciò che lì, in quel posto e in quel momento, si sta compiendo; i Magi sono degli uomini sapienti, eppure sono capaci di fidarsi di una stella che seguono anche quando per alcuni attimi scompare dalla loro vista, ecco perché è molto bello pensare a questa festa dell’Epifania con questo carattere missionario, cattolico, non c’è parzialità che tenga, non c’è nessuno che possa dire: “questo Bimbo è mio, è solo nostro, è della nostra nicchia”, no invece è di tutti, è venuto per tutti”.



800 anni Assisi Centenario Porziuncola Presepe

Articoli correlati

24 Feb 2024

Ti saluto o croce santa

Prosegue nei venerdì di Quaresima la bella devozione della Via Crucis
22 Feb 2024

Francesco, il Somigliante

Primo appuntamento del ciclo di Predicazioni quaresimali alla Porziuncola
12 Feb 2024

Inizia il Tempo di grazia della Santa Quaresima

Prepariamo i nostri cuori all’ascolto orante della Parola
06 Feb 2024

San Francesco e il suo… Maestro

Un press tour ha visitato il Museo Porziuncola a la Basilica per conoscere le opere ospitate da un'imminente mostra a Perugia
02 Feb 2024

Giornata della vita consacrata: nella Chiesa un carisma e una profezia

Intervista a fra Adriano della comunità della Porziuncola
02 Feb 2024

Fratello, sorella single… dove sei?

Quattro giorni rivolti alle persone single
23 Gen 2024

Il carisma francescano a Fratta dal Medioevo a oggi

Sei appuntamenti dedicati alla figura di San Francesco di Assisi



  • 19 Set 2023

    Il Vangelo “regola” di Francesco

    Incontro al vertice dei Francescani durante l’edizione 2023 del Cortile di Francesco: presenti allo stesso tavolo i tre Ministri generali Fusarelli, Genuin e Trovarelli