venerdì, 21 gennaio 2022
VENERDÌ della II sett. del T.O. S. AGNESE, vergine e martire – MEMORIA (rosso)
Concluso il Capitolo provinciale dei Frati minori dell'Umbria e Sardegna 24 Lug 2020

Grati, ripartiamo insieme sulle orme di s. Francesco

Si è svolta stamane nella Basilica Papale di S. Maria degli Angeli di Assisi, la celebrazione eucaristica che conclude il Capitolo provinciale dei Frati minori di Umbria in Sardegna.

Dal 14 luglio i Frati sono riuniti – come si suole fare dai tempi del Capitolo delle stuoie di s. Francesco in Porziuncola – per un momento di revisione di vita, di ascolto dello Spirito e di programmazione del sessennio successivo.

A presiedere la celebrazione, il neo-eletto Ministro provinciale p. Francesco Piloni insieme al suo Definitorio.

“Quelli vissuti – ha sottolineato p. Francesco nella sua omelia ai frati a partire da Mt 13,18-23 – sono stati giorni di abbondante semina. Semina di Dio ma anche semina di uomini di Dio che cercano la verità, la giustizia, la fedeltà, ecc...”.

Lo spirito e il desiderio che hanno animato i capitolari è stato che il “corpo” della Provincia, dell’Ordine francescano e della Chiesa possa crescere. “Dio ci ha manifestato – ha continuato il Ministro – la sua fiducia, ed proprio questo quello che chiediamo di a Dio, di avere questo sguardo iniziale di possibilità e di fiducia per ciascun fratello”.

Tre sono le parole consegnate dal Ministro ai Frati, tre strumenti per lavorare insieme e custodire questo seme buono, certi che a fare la differenza sarà il terreno: “per prenderci cura del seme occorre prenderci cura del terreno!”.

La prima parola è Gratitudine. “Desidererei – ha detto il Ministro – che partissimo sempre dallo spirito di gratitudine e benedizione. Questo è lo sguardo che ci permette di vedere e partire bene, ogni giorno”.

Il 19 luglio i capitolari hanno eletto e successivamente benedetto il Ministro e i definitori. “Partiamo da questa benedizione, perché diventerà lo stile da portare nelle proprie comunità”.

La seconda parola è Insieme. Parola che non ha niente di nuovo, ma nella certezza che, come dice Gesù, “dove due o tre sono riuniti nel mio nome, io sarò con loro”. “Insieme” è la parola del patto di alleanza fraterna, questo in fondo è il Capitolo.

Ultima parola consegnata è Francesco e il francescanesimo. “Dobbiamo trovare – ha aggiunto – modalità, spazi e tempi per rendere sempre più accessibile questo bene immenso”.

“Chiediamo – ha concluso – che queste tre parole diventino seme e lievito che porti frutto”. 

Finita la celebrazione e dopo gli adempimenti di rito, si è svolta la cerimonia di chiusura del Capitolo. I frati ritornano nelle loro fraternità, in attesa di ricevere dal Ministro le nuove obbedienze per i prossimi anni.

Affidiamo ciascuno di loro e il loro lavoro all’intercessione della Vergine Maria, Regina degli Angeli.



Capitolo Capitolo delle stuoie Eremo delle Carceri Francesco Piloni Messa Omelia Porziuncola San Damiano

Articoli correlati

20 Gen 2022

Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

Dal 18 al 25 gennaio
17 Gen 2022

“Un’esperienza che cambia la vita e dona libertà”

Alberto racconta i giorni del Capodanno 2022 trascorsi con i frati del SOG
17 Gen 2022

Il vino nuovo della gioia

Inizio del cammino di postulato con i Frati minori per sei giovani
14 Gen 2022

La gioia cosa molto seria

Perché la mia gioia sia in voi
07 Gen 2022

Giornata Mondiale del Malato: tenere insieme misericordia e medicina

Intervista a fr. Andrea Dovio sul Messaggio di Papa Francesco per la XXX Giornata Mondiale del Malato
03 Gen 2022

Con la forza dello Spirito Santo

Capodanno 2022 alla Porziuncola
Leggi altre notizie dallo speciale

17 Gen 2022

Il vino nuovo della gioia

Inizio del cammino di postulato con i Frati minori per sei giovani