ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Terza giornata di Capitolo 21 Giu 2017

I frati e l’appartenenza

“Sembra proprio che il nostro Dio, che ci ha scelti e ci ha portati sul monte, non voglia farci mancare nulla”. Ha iniziato così l’omelia, tenuta durante la celebrazione eucaristica del mattino, p. Salvatore Morittu Custode dei Frati Minori di Sardegna, motivando la gratitudine con la ricchezza di testimoni (che la Liturgia da modo di celebrare in questi giorni di Capitolo, oggi in particolare con San Luigi Gonzaga) e soprattutto di Parola, che è luce per il cammino dell’uomo, permettendo a ciascuno di realizzare e vivere la propria santità, non fermandosi ad una sterile, seppur eroica, imitazione di così luminosi esempi.

“Ognuno di noi è, pertanto, innanzitutto la terra chiamata ad accogliere in modo fecondo la Parola di Dio – ha aggiunto p. Salvatore –, ma siamo anche invitati a seminare con gioia e con abbondanza quella stessa Parola nel terreno di questo mondo. La semina, poi, sia fatta con fiducia, perché Dio solo sa come e quando porterà frutto; Lui che, come suggeriva il brano evangelico, non si ferma alle apparenze ma guarda alle intenzioni del cuore (dei nostri digiuni, delle nostre preghiere e di quelli che dovrebbero essere atti di carità), smaschera le eventuali ipocrisie e ricompensa largamente chi dona con generosità”.

Davanti ai frati riuniti tutti in Sala capitolare per la prima sessione di lavoro, p. Francesco Piloni ha introdotto il tema della terza giornata di Capitolo, l’appartenenza, presentando una sintesi del cammino fatto nell’ultimo triennio attraverso le assemblee provinciali centrate sul tema della perseveranza, considerata non solo come un “rimanere” ma anche, in positivo, come un desiderio di perseverare nel bene. P. Francesco, ponendo assieme l’appartenenza e la perseveranza, ha proposto una riflessione su questi temi a vari livelli, sempre più ampi, come in una serie di cerchi concentrici.

I frati si sono così suddivisi in gruppi, dislocati nei vari locali del Convento di Montesanto, per condividere sul tema del giorno, come suggerito, sia a livello personale, ma anche in relazione alla propria Comunità locale, all’intera Provincia, all’Ordine e alla Chiesa. Come è più facile che accada nei gruppi più ristretti, i capitolari hanno avuto modo di raccontarsi ampiamente, aprendo con fiducia il cuore ai fratelli, ciascuno a partire dal proprio vissuto. Tranne una breve pausa, questi confronti hanno occupato il resto della mattinata fino all’ora di pranzo.

Dopo la preghiera dell’Ora Nona, i frati si sono ritrovati nell’Aula capitolare per riportare in assemblea una sintesi dei lavori fatti nei cinque gruppi. È seguito un confronto fra tutti i presenti su quanto ascoltato, un tentativo di scendere ulteriormente in profondità di quanto evidenziato dalle singole sintesi, o da quelle suggerite. Un tempo di dialogo già in sé stesso espressione di fraternità e di appartenenza, ma anche un modo di tracciare nella storia, un passo dopo l’altro, il cammino della Fraternità provinciale.



Appartenenza Francesco Piloni Perseveranza Salvatore Morittu

Articoli correlati

24 Apr 2024

Chi ha creato tutto questo, era sicuramente innamorato

L’inaugurazione del progetto Assisi Terra Laudato Si’
18 Apr 2024

Assisi: un gol da 1 milione e mezzo di euro per il campanile!

Vanno eseguiti alcuni improcrastinabili lavori al campanile della Basilica di Santa Maria degli Angeli. “Mettiamo in sicurezza un simbolo dell’Italia”, afferma il Commissario straordinario, Guido Castelli
31 Mar 2024

Questa è la vera Pasqua

Terzo giorno ovvero Veglia pasquale e Domenica di Risurrezione
29 Mar 2024

Amore senza data di scadenza

Prima giornata del Triduo Pasquale: Messa in coena Domini e Reposizione
28 Feb 2024

Festa della Vocazione Francescana e degli Anniversari

Celebrare come fraternità la gratitudine e la lode a Dio sempre fedele
17 Gen 2024

Esponetevi… e mieterete con gioia!

Rito di ammissione di sette giovani al postulato di Farneto
Leggi altre notizie dallo speciale

25 Apr 2024

Benedetti... benediciamo!

Siamo andati a conoscere l’Angolo delle Benedizioni: si tratta di un servizio attivato da qualche anno nel cuore del Santuario di S. Maria degli Angeli



  • 11 Apr 2024

    Pregò e disse: Ave Maria

    Presentazione a Stroncone di quella che si ritiene essere, al momento, la più antica versione dell'Ave Maria: risale al Trecento