mercoledì, 06 luglio 2022
Terza catechesi quaresimale alla Porziuncola 11 Mar 2021

Il giovane fuggito dal Getsemani e ritrovato nella tomba vuota

Nella terza catechesi quaresimale svoltasi nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, p. Giulio Michelini, dopo essersi soffermato sulla donna dell’unzione nella prima serata e sull’uomo con la brocca e il padrone di casa nella seconda, ha centrato la sua attenzione sul giovane anonimo che fugge via nudo quando Gesù viene arrestato nel giardino del Getsemani.

Due, in particolare, sono le interpretazioni che sono state date a questa scena: il giovane è visto come icona simbolica dei discepoli oppure semplicemente come un ragazzo in fuga da una situazione che lo scandalizza. La prima interpretazione porta a vedere in lui un uomo disposto a rinnegare se stesso e assumere nella propria vita la logica della Croce, che però, nonostante la bellezza e gli entusiasmi degli inizi, si imbatte nell’esperienza della fatica di essere discepolo di Gesù e fallisce allontanandosi dal Signore.

La seconda conclusione, invece, apre la strada ad una riflessione di tipo ecclesiale. Questo giovane che fugge, infatti, rimanda ai tanti giovani in fuga dalla Chiesa, che pure si è messa in loro ascolto con Papa Francesco attraverso un sinodo dei Vescovi a loro dedicato. Nel documento finale del sinodo, si possono trovare almeno 5 ambiti nei quali ha luogo questo distacco. Anzitutto, la fuga avviene già in casa perché gli adulti non riescono a trasmettere i valori dell’esistenza. Un altro ambito è la catechesi non adeguata perché i percorsi dell’iniziazione Cristiana non riescono a introdurre i giovani alla bellezza dell’esperienza Cristiana. Un altro motivo di allontanamento è che le domande dei giovani sono eluse, soprattutto quelle riguardanti la teologia del corpo e la sessualità. Un altro elemento di fuga è la liturgia, percepita più come un precetto morale che come un felice incontro con il Signore risorto. Infine, l’ultimo ambito considerato è la comunità Cristiana, che fatica ad essere un luogo rilevante per i giovani.

In conclusione, il vero Getsemani in cui avviene lo scandalo per i giovani è la Chiesa stessa, ritenuta non più significativa per la loro esistenza. La speranza a cui questa pagina apre è quella di ritrovare quel giovane, fuggito nudo, ma ora rivestito di una veste bianca. E’ lui, infatti, quel giovane che si trova nella tomba vuota, segno ora della Risurrezione di Cristo.  La speranza che permette di affrontare anche le prove di tutti i giorni, come la perdita del nostro fratello Danilo, che raccomandiamo alla misericordia di Dio per poterlo poi ritrovare un giorno come questo giovane vestito e seduto nella tomba vuota.



Catechesi Giulio Michelini Marco Passione Passione del Signore Porziuncola Quaresima

Articoli correlati

27 Giu 2022

Sacerdozio: dono e mistero

Ordinazioni presbiterali in Porziuncola
24 Giu 2022

“A San Pietroburgo come testimoni del Vangelo”

Le parole di fr. Iuri, parroco del Sacratissimo Cuore di Gesù
22 Giu 2022

La Santa Settimana in Ucraina: quando Dio ti dà un appuntamento!

Testimonianza di fr. Francesco Piloni
17 Giu 2022

Celebrazione del Corpus Domini in Porziuncola

Programma delle s.Messe
13 Giu 2022

“San Francesco ci ha cambiato la vita”

X anniversario della nascita al cielo della serva di Dio Chiara Corbella Petrillo
07 Giu 2022

Pellegrinaggio Francescano per Famiglie

2 percorsi attraverso i luoghi di Francesco e Chiara il 19-27 agosto
08 Giu 2022

«Non riesco a diventare mamma. Lo chiedo a Chiara su Facebook»

Ecco le richieste, anche via web, per la serva di Dio Corbella Petrillo, a 10 anni dalla morte