Sviluppare il dialogo e la reciproca conoscenza 08 Gen 2019

Il Papa sulle orme di san Francesco che incontrò il sultano (1219-2019)

Papa Francesco, nell’importante discorso ai membri del corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede per la presentazione degli auguri del nuovo anno, lunedì 7 gennaio ha ricordato l’incontro di san Francesco con il sultano quale paradigma di rispetto e dialogo tra cristiani e mussulmani: «Anche se “nel corso dei secoli, non pochi dissensi e inimicizie sono sorte tra cristiani e musulmani”, in diversi luoghi del Medio Oriente essi hanno potuto per lungo tempo convivere pacificamente.

Prossimamente avrò l’occasione di recarmi in due Paesi a maggioranza musulmana, il Marocco e gli Emirati Arabi Uniti. Si tratterà di due importanti opportunità per sviluppare ulteriormente il dialogo interreligioso e la reciproca conoscenza fra i fedeli di entrambe le religioni, nell’ottavo centenario dello storico incontro tra san Francesco d’Assisi e il sultano al-Malik al-Kāmil”».

Per un approfondiment leggi lo Speciale Francesco e il Sultano su AssisiOFM.it



Dialogo Malik al-Kamil Marocco Papa Francesco Religioni Sultano

Articoli correlati

22 Giu 2022

La Santa Settimana in Ucraina: quando Dio ti dà un appuntamento!

Testimonianza di fr. Francesco Piloni
24 Mag 2022

Il card. Matteo Zuppi nominato presidente della CEI

Gli auguri e la preghiera per lui da parte dei frati minori di Umbria-Sardegna
10 Mag 2022

San Francesco e il Sultano

Martedì 24 maggio alle ore 20 nella Basilica di Santa Maria degli Angeli
05 Mag 2022

Ecologia Integrale: un approccio nuovo per vivere il lavoro e l’economia da protagonisti

Corso Sorella Economia, 17-19 giugno alla Domus Pacis di Assisi
13 Apr 2022

p. Massimo Fusarelli al pellegrinaggio interreligioso di solidarietà per il popolo ucraino

Papa Francesco si unisce ai leader religiosi invocando la pace
Leggi altre notizie dallo speciale

01 Lug 2022

Chiara e Francesco d’Assisi

In questo libro il lettore – in un gioco di continui e affascinanti rimandi – sarà accompagnato ad approfondire un’esperienza di Dio che ha ancora molto da dire all’uomo del nostro tempo