Accolta e superata nella misericordia 24 Gen 2018

La paura dello straniero e Francesco d’Assisi

San Francesco “provò fastidio e ribrezzo” per un lebbroso che incontrò “mentre era a cavallo presso Assisi”: così scrive Tommaso da Celano nel Memoriale – popolarmente denominato Vita seconda – scegliendo di vedere e ascoltare la realtà per rielaborare emozioni e reazioni.

Lo stesso percorso propone la Diocesi di Milano nel documento preparatorio al Sinodo su “Chiesa delle genti” che afferma: “Per molti di noi, resi insicuri da mutamenti che non dominiamo, parlare di migranti significa, anzitutto, parlare di stranieri. Lo straniero è il diverso per antonomasia e ciò che è diverso suscita immediatamente emozioni e, tra le altre, una molto precisa: la paura. La paura è reale […] La paura non va banalizzata, né sottovalutata: soprattutto nel suo potere aggregante contro qualcuno o qualcosa. La paura va accolta, compresa e, attraverso la conoscenza e la consapevolezza, va attraversata e lentamente superata”.

Similmente papa Francesco in occasione della Giornata del migrante e del rifugiato, domenica 14 gennaio 2018, ha detto: “Queste paure sono legittime, fondate su dubbi pienamente comprensibili da un punto di vista umano. Avere dubbi e timori non è un peccato. Il peccato è lasciare che queste paure determinino le nostre risposte, condizionino le nostre scelte, compromettano il rispetto e la generosità, alimentino l’odio e il rifiuto. Il peccato è rinunciare all’incontro con l’altro, all’incontro con il diverso, all’incontro con il prossimo, che di fatto è un’occasione privilegiata di incontro con il Signore”.

E frate Francesco d’Assisi nel “fare misericordia” ha accolto, compreso, attraversato e lentamente superato l’amarezza della paura che per grazia del Signore si convertì in “dolcezza di anima e di corpo”.

Il testo integrale del documento preparatorio al Sinodo della Diocesi di Milano su “Chiesa delle genti” è disponibile al seguente link.

Per approfondire come Francesco d’Assisi ha vissuto ed elaborato la paura cfr. Paolo Martinelli - Pietro Messa, Francesco d’Assisi e la misericordia, Dehoniane Bologna, pp. 80, euro 7,50.



Accoglienza Lebbroso Misericordia San Francesco Stranieri

Articoli correlati

01 Lug 2022

Chiara e Francesco d’Assisi

“L’amore di Dio rende felici”
21 Giu 2022

“Siano minori” - 2/2

Vivere il Vangelo da fratelli
10 Giu 2022

“Siano minori” - 1/2

Vivere il Vangelo da fratelli
10 Mag 2022

San Francesco e il Sultano

Martedì 24 maggio alle ore 20 nella Basilica di Santa Maria degli Angeli
06 Mag 2022

Francesco e l’accoglienza dei fratelli briganti

I briganti di Montecasale nel racconto dei Fioretti
31 Mar 2022

Vivi un’esperienza di fede e di fraternità

Riparte a pieno regime il servizio dei Volontari della Porziuncola
01 Lug 2022

Chiara e Francesco d’Assisi

In questo libro il lettore – in un gioco di continui e affascinanti rimandi – sarà accompagnato ad approfondire un’esperienza di Dio che ha ancora molto da dire all’uomo del nostro tempo