ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Apertura del Perdono di Assisi 01 Ago 2022

La Porta è aperta, la tavola del Perdono è imbandita!

Finalmente è il giorno dell’apertura del Perdono della Porziuncola! Già dal primo mattino molte persone erano in attesa di entrare in Basilica per vivere la confessione, partecipare all’eucarestia e pregare l’indulgenza della Porziuncola. Anche quest’anno la zona per le confessioni è stata allestita nel giardino interno del Convento per permettere di vivere con ordine e calma il sacramento della riconciliazione. Dai volontari e dai frati sono stati forniti anche dei pratici volantini su come accostarsi al sacramento. Alle h. 7.00 si è ripetuto il pellegrinaggio a piedi dei cittadini Assisani che hanno vissuto insieme al vicario del vescovo, don Jean Claude Hazoumè, questo percorso verso la Porzuncola.

Alle h. 11.00 il ministro generale dei Frati Minori fr. Massimo Fusarelli ha poi presieduto la solenne celebrazione eucaristica di apertura del Perdono: “Stiamo per aprire una porta per ricevere il Perdono” ha affermato nella sua omelia il Generale, “in questa cappella la Vergine Maria ci accoglie tutti, in particolare chi cerca la pace e il perdono vero. Aprendo quella porta apriamo idealmente le porte di tante cappelle in tutto il mondo. Come possiamo aprirla e attraversarla senza pensare a quelle porte chiuse alla pace e alla riconciliazione che le tante guerre nel mondo creano. Perdono quindi non solo per noi, ma per tutti i luoghi inquieti e in guerra.

Non è solo benessere individuale o rimettere a posto dei cocci rotti in attesa di una altra rottura, ma quello che avviene nello Spirito santo è una nuova creazione, si apre un mondo nuovo, una nuova possibilità di vita, una ripartenza. Non accontentiamoci di pulire la lavagna e di continuare come prima, cerchiamo i germi di un nuovo futuro, possibile perché è nella croce di Gesù che tutto è innestato. Non bastano le nostre forze e non è solo una nostra conquista, ma è dono della vita donata di Gesù.”

“La pace è da rivivere ogni giorno” ha continuato fr. Massimo, “il Perdono si riceve e si ridona sempre, senza fare di conto. Nel nostro cuore spesso vive un animale feroce che vuole aggredire le altre persone, ghermire, afferrare, trattenere… qui Francesco d’Assisi vuole che lo affidiamo a Dio perché lo domi e lo addolcisca.

Il Perdono d’Assisi è una “porta” che si spalanca, è formata da un pannello che si apre ed è la misericordia che è sempre aperta, basta una piccola spinta. La porta ha anche un telaio che è l’umiltà, ci serve per riconoscere chi siamo in realtà: bisognosi di misericordia, pieni di peccati. Ci sono poi le cerniere, che ci indicano come legare misericordia e umiltà. Lasciandoci ferire dalla consapevolezza di aver offeso Dio nel nostro prossimo: non ci sono solo io e i miei bisogni, ma anche l’altro. Infine c’è la serratura, che dobbiamo aprire noi facendo girare quella chiave che tiene spesso chiusa la porta.”

Alla fine della celebrazione si è data lettura del Diploma di Teobaldo, ricordando la storia della proclamazione dell’Indulgenza, e poi, in processione, i sacerdoti, i frati e il presidente sono giunti davanti alla Porziuncola dove il Ministro Generale ha dischiuso la porta della chiesetta aprendo, con questo gesto carico di forza, la solennità del Perdono di Assisi.

Che Dio allora ci aiuti in questo gesto, aprire la porta del nostro cuore a Lui, buona festa del Perdono della Porziuncola!      



Massimo Fusarelli Ministro generale Omelia Perdono Perdono di Assisi Porziuncola

Articoli correlati

24 Mag 2024

Solennità del Corpus Domini alla Porziuncola

Il Programma 2024 delle Celebrazioni liturgiche in Basilica
20 Mag 2024

Tra fede e bellezza, torna la Notte dei Santuari

Un'iniziativa promossa dal Collegamento nazionale dei Santuari italiani insieme all’Ufficio nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei
17 Mag 2024

In cammino verso il Ben-Essere

A Umbertide, la seconda edizione della manifestazione: Sto coi frati e zappo l’orto. In cammino verso il Ben-Essere
10 Mag 2024

Un Giubileo tutto sulla Speranza

Papa Francesco emana la Bolla di indizione del Giubileo del 2025 Spes non confundit, la speranza non confonde
07 Mag 2024

OFS d’Italia: eletto il nuovo Consiglio nazionale. Luca Piras riconfermato presidente

Ad Assisi, il 4 Maggio, l’Ordine Francescano Secolare d’Italia ha eletto il suo nuovo Consiglio nazionale: a guidare la fraternità dei laici francescani saranno Luca Piras
03 Mag 2024

L’esperienza del Francescout

Sulle orme del Poverello di Assisi, alla sequela di Cristo, cercando di conoscere il segreto della sua gioia
25 Apr 2024

Benedetti... benediciamo!

Siamo andati a conoscere l’Angolo delle Benedizioni: si tratta di un servizio attivato da qualche anno nel cuore del Santuario di S. Maria degli Angeli



  • 11 Apr 2024

    Pregò e disse: Ave Maria

    Presentazione a Stroncone di quella che si ritiene essere, al momento, la più antica versione dell'Ave Maria: risale al Trecento