ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
I serata del Triduo in preparazione al Perdono di Assisi 30 Lug 2022

La porta del Perdono: “Sto alla porta e busso”

È iniziata ieri, alle h. 21.15 nella Basilica Papale di s. Maria degli Angeli in Porziuncola, la preparazione del Perdono di Assisi 2022 con la prima serata del Triduo predicato da fr. Mauro Galesini OFM della provincia di s. Antonio di Padova dei frati minori del Nord Italia.

Dopo una breve saluto da parte del Custode della Porziuncola fr. Massimo Travascio, è stata proclamata la Parola di Dio (Apocalisse 3, 14-22) e un brano delle Fonti Francescane (“Della vera e perfetta letizia”). Dopo alcuni momenti di silenzio fr. Mauro ha poi preso la parola: “È bello quando stiamo un po’ in silenzio, soprattutto se siamo in un luogo carico di presenza di Francesco e di Dio come la Porziuncola. Il silenzio ci aiuta a renderci conto in che mondo siamo, cosa accade intorno a noi: guerre, lotte, confusione, frenesia… è come se fossimo in una stanza buia, ci sentiamo smarriti, non vediamo via d’uscita fino a quando non sentiamo bussare e capiamo che c’è una porta che è anche la via d’uscita.

Ecco, s. Francesco ha capito dove era questa porta e chi stava bussando, l’ha trovata e l’ha aperta trovando la sua rinascita in Dio e una vita nuova”. Proprio a Francesco d’Assisi fr. Mauro ha affidato questi giorni di predicazione in vista della Festa del Perdono e ha continuato: “Il Perdono è una luce che vuole irrompere nella nostra vita e parte primariamente da Dio, a noi è chiesto di rispondere a questa luce, di accoglierla. Se Dio bussa alla nostra porta è evidente che essa è chiusa e non lo lasciamo entrare! Abbiamo dei catenacci, dei lucchetti che impediscono al Signore di entrare: dobbiamo dare un nome a queste catene, permettere a Dio di scioglierle e di aprire questa porta, solo così potrà entrare e restare a cena con noi e donarci quindi vita”.

Anche Francesco d’Assisi, nell’episodio della perfetta letizia, bussa alla porta del Convento non trovando accoglienza, ma insiste perché la relazione con i fratelli per lui è vitale e capisce che le porte chiuse impediscono questo incontro. Aiutaci allora, Signore, a dare un nome alle catene che ci tengono imprigionati nella tristezza e nella morte e a lasciarti entrare nella nostra vita!



OFM Perdono Perdono di Assisi Porziuncola Preghiera San Francesco Triduo

Articoli correlati

17 Gen 2023

Un Amore che chiama...

Ingresso di cinque giovani in Postulato e festa dei protomartiri francescani
16 Gen 2023

Imparate a fare il bene, cercate la giustizia

Settimana di Preghiera per l'Unità dei Cristiani 2023
13 Gen 2023

Concerto e santa Messa “in memoriam di p. Maurizio Verde”

Alla Porziuncola sabato 21 gennaio alle 16.00
11 Gen 2023

“Gesù si faceva mendicante della mia vita”

Celebrazione delle esequie di fr. Arcangelo Atzei a Quartu Sant’Elena
09 Gen 2023

Pasqua di fr. Arcangelo Atzei

I funerali il 10 gennaio alle ore 15.30 presso la parrocchia Sant’Antonio di Padova – Quartu Sant’Elena
09 Gen 2023

800 anni della Regola Bollata dell’Ordine e del Natale di Greccio

Inaugurazione dei Centenari al Santuario di Greccio alla presenza dei 6 Ministri generali della Famiglia Francescana
25 Gen 2023

Il custode di Eden

Polvere e Spirito - fra Georges Massinelli