ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Il documento sulla sinodalità in chiave francescana 10 Mag 2018

La sinodalità nell'esperienza di san Francesco

Il recente documento La sinodalità nella vita e nella missione della Chiesa della Commissione Teologica Internazionale, al n. 65 afferma: «La pratica di consultare i fedeli non è nuova nella vita della Chiesa. Nella Chiesa del Medioevo si utilizzava un principio del diritto romano: Quod omnes tangit, ab omibus tractari et approbari debet (ciò che riguarda tutti deve essere trattato e approvato da tutti). Nei tre campi della vita della Chiesa (fede, sacramenti, governo), la tradizione univa a una struttura gerarchica un regime concreto di associazione e di accordo, e si riteneva che fosse una prassi apostolica o una tradizione apostolica. Questo assioma non va inteso nel senso del conciliarismo a livello ecclesiologico né del parlamentarismo a livello politico. Aiuta piuttosto a pensare ed esercitare la sinodalità nel seno della comunione ecclesiale».  (leggi documento integrale)

Il presente testo è stato approvato in forma specifica dalla maggioranza dei membri della Commissione nel corso della Sessione Plenaria del 2017, per mezzo di un voto scritto. É stato, in seguito, sottoposto all’approvazione del suo Presidente, S.E. Luis F. Ladaria, S.I., Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il quale, dopo aver ricevuto parere favore dal Santo Padre Francesco, in data 2 marzo 2018, ne ha autorizzato la pubblicazione.

Nel 1230 rispondendo ai frati Minori che gli chiedevano se oltre alla Regola dovessero osservare o no anche il Testamento di san Francesco, il papa Gregorio IX nella Quo elongati rafferma che l'Assisiate “non poteva, senza il consenso dei frati e principalmente dei ministri, perché riguardava tutti, obbligare”.

Come si può constatare il Pontefice riprese il principio menzionato anche nel recente documento sulla sinodalità dichiarando che esso ha valore anche nel caso del pensiero di san Francesco d'Assisi. Gregorio IX rispondendo che i frati non erano tenuti a osservare il Testamento affermò uno dei principi della ecclesiologia di comunione richiamato anche dal magistero recente.



Chiesa San Francesco Sinodo Testamento

Articoli correlati

17 Mag 2024

In cammino verso il Ben-Essere

A Umbertide, la seconda edizione della manifestazione: Sto coi frati e zappo l’orto. In cammino verso il Ben-Essere
10 Mag 2024

Un Giubileo tutto sulla Speranza

Papa Francesco emana la Bolla di indizione del Giubileo del 2025 Spes non confundit, la speranza non confonde
29 Apr 2024

Un “invasione” di gioia

Ad Assisi più di mille ragazzi della Diocesi di Milano in pellegrinaggio sui passi di San Francesco e del Beato Carlo Acutis
23 Mar 2024

La Domenica delle Palme di Santa Chiara di Assisi

Abbracciare per amore di Cristo l’Altissima Povertà
11 Mar 2024

Verrà risolto l'enigma?

Diamo conto del trasferimento e dell'allestimento di due preziosissime opere del Museo Porziuncola migrate per una mostra a Perugia
04 Mar 2024

Cimabue ritorna

Parliamo del famoso San Francesco d’Assisi dipinto su tavola del Cimabue.
20 Mag 2024

Tra fede e bellezza, torna la Notte dei Santuari

la notte dei santuari. Un'iniziativa promossa dal Collegamento nazionale dei Santuari italiani insieme all’Ufficio nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei