ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Iniziato alla Domus Pacis il Convegno della ”Casa della Tenerezza“ 15 Set 2018

La Tenerezza come stile della Chiesa nel mondo

Ha preso il via il 13 settembre con l’udienza privata dal Sommo Pontefice riservata ai convegnisti, il Convegno nazionale sulla “Teologia della Tenerezza in Papa Francesco” organizzato dal Centro Familiare Casa della Tenerezza di Perugia.

Il Convegno - in programma presso la Domus Pacis di Assisi fino al 16 Settembre - gode del patrocinio dell’Ufficio Nazionale di Pastorale Familiare della Conferenza Episcopale Italiana, della Conferenza Episcopale Umbra, dell’Istituto Teologico di Assisi, dell’Ordine dei Frati Minori di Assisi e dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Assisi.

Ieri l’inizio del Convegno con la celebrazione eucaristica presieduta da S.E. Mons. Renato Boccardo, presidente della CEU. Questi, nella festa liturgica dell’esaltazione della Croce, ha ricordato il legame tra croce e tenerezza. A seguire l’intervento di mons. Carlo Rocchetta, teologo fondatore del Centro Casa della Tenerezza e autore del testo “Teologia della Tenerezza”, citato dal Pontefice. Con un excursus sugli studi teorici e sulle esperienze pastorali, mons. Rocchetta ha delineato gli obiettivi del Convegno in corso, cioè le domande a cui si vuole rispondere, ovvero: è realistico pensare alla tenerezza come modalità di approccio della chiesa oggi, sia pratico, sia spirituale? Quali le ricadute per ripensare il Vangelo e le nostre comunità come comunità “in uscita”, aperte alle “periferie esistenziali”? A queste domande si cercherà di rispondere oggi e domani.

Nella giornata di oggi, dopo la celebrazione eucaristica delle 7.30 presieduta da S.E. Mons. Domenico Sorrentino (Vescovo di Assisi, Gualdo e Nocera Umbra), si alterneranno al tavolo degli interventi S.E. Mons Marcello Semeraro (La Chiesa della tenerezza in Papa Francesco), mons. Pierangelo Sequeri (La tenerezza come “estetica spirituale dell’amore” in Papa Francesco), Flavia Marcacci e Roberto Contu (Fondamenti antropologici della teologia della tenerezza in papa Francesco) per la sessione antropologica.

Nel pomeriggio la sessione biblica con p. Giulio Michelini (Radici bibliche della teologia della tenerezza in papa Francesco), Rosalba Manes (Metafore bibliche della tenerezza in papa Francesco) e Stefania De Vito (Prospettive di sviluppo della teologia della tenerezza sotto il profilo biblico).

In serata (ore 21,30) momento di preghiera nella basilica di S. Maria degli Angeli.

Fonte: Casa della Tenerezza



Carlo Rocchetta Casa della Tenerezza Convegno Domenico Sorrentino Domus Pacis Famiglia Renato Boccardo Tenerezza

Articoli correlati

13 Giu 2024

Cantemus Domino

Ritorna a luglio il consueto Corso di Canto gregoriano alla Porziuncola
07 Giu 2024

Fra Nicola Taddeo Ciccone sarà sacerdote per sempre

Ordinazione Presbiterale di fra Nicola Taddeo Ciccone
05 Giu 2024

A Santa Maria degli Angeli il Convegno Interreligioso del Movimento dei Focolari

Per vivere insieme l’esperienza dell’Amore di Dio che si attua nell’amore reciproco, nell’ascolto, nella fiducia, nell’accoglienza e nella conoscenza gli uni degli altri, nel pieno rispetto delle rispettive identità.
27 Mag 2024

Padre Dario Pili: da Aritzo al cuore dell’uomo col Vangelo e lo spirito di San Francesco

Convegno in ricordo di padre Dario Pili Sabato 1 giugno 2024 - Aritzo
23 Mag 2024

Carlo Acutis presto santo!

Oggi, 23 maggio 2024, Papa Francesco ha promulgato il Decreto in cui è attribuito un miracolo all'intercessione del Beato Carlo
20 Mag 2024

A un progetto dell'Amazzonia il

Prisco: “Economia sostenibile, tema cruciale”; O’Malley: “Questo riconoscimento scuola per uno sviluppo diverso”; Sorrentino: “Da Assisi un laboratorio per una nuova casa comune”
Leggi altre notizie dallo speciale

16 Giu 2024

Chiara, grandissima gioia!

Celebrato ad Assisi il 12° anniverasario del transito di Chiara Corbella Petrillo



  • 23 Mag 2024

    Carlo Acutis presto santo!

    Oggi, 23 maggio 2024, Papa Francesco ha promulgato il Decreto in cui è attribuito un miracolo all'intercessione del Beato Carlo